Pir e fondi a cedola protagonisti a maggio

Sono gli strumenti che raccolgono di più in Italia. La maggior parte è stata lanciata nell’ultimo anno. Ecco chi muove l’industria domestica del risparmio gestito. E chi perde quote di mercato.

Sara Silano 28/06/2017 | 14:24

Pir (Piani individuali di risparmio) e strumenti a cedola hanno dominato i flussi verso i fondi domiciliati in Italia a maggio. Secondo i dati Morningstar, sei dei primi 15 prodotti per raccolta nel mese scorso sono conformi alla normativa sui Pir; altri otto prevedono un termine per completare il ciclo di investimento. La quasi totalità è stata lanciata nel corso del 2017.

Ancora bilanciati
Nel complesso i fondi a lungo termine domiciliati in Italia hanno raccolto 1,2 miliardi netti, grazie principalmente agli strumenti bilanciati (+678 milioni) e azionari (272). Gli obbligazionari, invece, hanno registrato riscatti netti per 124 milioni, con un saldo negativo da inizio anno pari a 1,5 miliardi. Il reddito fisso è la componente che più ha pesato sul risultato complessivo dei primi cinque mesi, che comunque è positivo per 812 milioni.

A livello di categorie Morningstar, circa un miliardo netto è fluito verso i bilanciati prudenti in euro. Nella maggior parte dei casi si tratta di fondi Pir, che presentano sia una componente azionaria sia obbligazionaria. Per legge, i Piani di risparmio a lungo termine sono un “contenitore fiscale” (Organismo di investimento collettivo, gestione patrimoniale, contratto di assicurazione, deposito titoli) all’interno del quale è possibile collocare qualsiasi tipologia di strumento finanziario (azioni, obbligazioni, quote di Oicr, contratti derivati) o somma di denaro, rispettando però determinati vincoli nella composizione del patrimonio e nella detenzione.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Anima Crescita Italia F5,63 EUR0,76
Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia L9,75 EUR0,80
Pioneer Risparmio Italia A5,34 EUR0,61

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies