Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

JPMorgan US select equity, la successione è ok

IL FONDO DELLA SETTIMANA. Ottiene il rating Silver grazie a un solido team, un robusto processo di investimento e costi competitivi.

Sara Silano 10/05/2017 | 10:01
Facebook Twitter LinkedIn

Gli analisti di Morningstar hanno avviato la copertura del fondo JPMorgan US select equity, attribuendo il rating Silver (report di Jeffrey Schumacher dell’1 maggio 2017), in linea con il giudizio sulla versione americana del comparto (JPMorgan US Equity). Sono tre i fattori chiave che giustificano la valutazione: un solido team con un pianificato piano di successione, un robusto processo di investimento e costi competitivi.

La società ha annunciato che il gestore veterano, Tom Luddy, si ritirerà a gennaio 2018 e sarà sostituito da Scott Davis, che è già responsabile di quasi il 75% del patrimonio (l’1% è in mano a Susan Bao dal 2001 e il 25% in quelle degli analisti che supportano la strategia). Il portafoglio è basato su alcune convinzioni forti dei manager, i quali utilizzano un modello che ha provato nel tempo la sua validità, collocando il fondo nel primo quartile della categoria Azionari Usa large cap blend a 3-5-10 anni.

Leggi il report redatto Jeffrey Schumacher l’1 maggio 2017.

Per informazioni sul codice etico degli analisti e la metodologia, clicca qui.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia