FCA non teme il dieselgate

Fair value confermato a quota 15 euro e rating pari a quattro stelle. Gli analisti di Morningstar modificano le stime del modello ma restano fiduciosi sul futuro del gruppo italo-americano.  

Richard Hilgert 16/01/2017 | 11:39

La paura di un nuovo dieselgate non fa tremare FCA. Nonostante le voci di un possibile coinvolgimento del gruppo italo-americano in uno scandalo analogo a quello che ha riguardato Volkswagen, Morningstar conferma il fair value del titolo a quota 15 euro che vale al gruppo italo-americano un rating di quattro stelle.

Cosa c'è di diverso da Volkswagen
Il caso FCA sembra diverso da quello che ha riguardato la casa tedesca. Diversamente da Volkswagen, infatti, che ha subito ammesso di aver intenzionalmente falsato i controlli sulle emissioni dei motori diesel, il Lingotto ha subito rigettato le accuse dell’Environmental Protection Agency americana. Abbiamo inserito nel nostro modello una stima dei costi legati alle spese per i possibili richiami delle autovetture coinvolte e per eventuali multe per una cifra pari a due miliardi di euro, ma questo non varia in maniera sostanziale la nostra valutazione del fair value.

Le stime degli analisti
Sebbene la valutazione del titolo sia di circa il 40% più alta rispetto alle attuali quotazioni di mercato, le ipotesi fatte restano molto prudenziali. Rispetto alle previsioni del management, che indicano per il 2018 ricavi pari a 136 miliardi di euro, un margine Ebitda tra il 12,5% e il 13,3% e flussi di cassa attorno ai 10 miliardi, le nostre stime per il quinquennio che finisce nel 2020 prevedono un picco del fatturato a 123 miliardi, un Ebitda massimo dell’11,7% e cash flow inferiori a cinque miliardi.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Fiat Chrysler Automobiles NV10,52 EUR-0,49

Info autore

Richard Hilgert  Richard Hilgert is a securities analyst on the Industrials Team.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies