Le Borse puntano i fari sulla Fed

Europa prudente in attesa dei commenti della Banca centrale Usa. A Milano scatta Beni Stabili. In lieve rialzo gli energetici. New York si muove con cautela. 

Marco Caprotti 27/04/2016 | 12:37
Facebook Twitter LinkedIn

Rallentano il passo di marcia le principali piazze europee nonostante la Bce abbia riportato un aumento dei crediti alle imprese non finanziarie in marzo. Prevale tuttavia la cautela in attesa della riunione della Fed a Washington nel pomeriggio ora italiana.

A Milano scatta Beni Stabili dopo aver sottoscritto un accordo preliminare con Fastweb per la locazione di circa 16.000 metri quadrati nell'area Symbiosis di Milano, con la possibilità di affittarne ulteriori 3.000. Nel settore energetico infine lievi rialzi di Eni e Saipem grazie all'ulteriore consolidamento del prezzo del greggio.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, l’andamento dei future indica che Wall Street aprirà con il segno meno. Anche dall’altra parte dell’Atlantico prevale la cautela in attesa dei comenti della Fed. Dal fronte macro sono anche attesi numeri relativi al segmento real estate che daranno un quadro più completo della situazione della prima economia del mondo. 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.