Beni di consumo da mettere nel carrello

CAMBI DI RATING. Negli Usa, si riduce il rapporto prezzo/fair value per molti titoli del settore. Poche promozioni tra gli energetici, nonostante il calo del barile.

Francesco Lavecchia 23/12/2015 | 14:56
Facebook Twitter LinkedIn

Nuove opportunità di investimento tra i titoli dei beni di consumo. I cambi di rating fatti dagli analisti di Morningstar nell’ultima settimana sul mercato nord-americano (Stati Uniti e Canada) hanno premiato questo comparto, recentemente colpito dai ribassi. Dal momento che il rapporto prezzo/fair value si è ridotto, il giudizio è passato tre a quattro stelle (che equivale alla raccomandazione di acquisto in base alla metodologia del Morningstar rating).

Energetici, scende il barile e il rating sale
Nonostante il nuovo calo del prezzo del petrolio, sceso ai minimi degli ultimi sette anni (il barile scambiato sul WTI è scivolato sotto quota 34 dollari) e la flessione delle quotazioni delle altre commodity, ci sono state solo cinque promozioni nei settori Energia e Materie prime. Questo risultato è in parte spiegato dal fatto che le Borse hanno già scontato il trend negativo in atto sul mercato del greggio.

Bombarier declassata a sell
Tra i downgrade, la canadese Bombardier scende da tre a due stelle (equivalente a una raccomandazione di vendere) a causa dell’apprezzamento dell’8% del titolo seguito alla notizia di un nuovo contratto di fornitura con la SNCB (società di trasporti ferroviari belga).

 

 

 

 

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia