Etf, i flussi europei sfiorano il record

Il risultato del terzo trimestre è stato uno dei migliori. L’asset preferito resta l’equity dei paesi sviluppati, tranne quello giapponese. I bond corrono ancora, ma solo in ottica di protezione. 

Jose Garcia-Zarate 26/10/2015 | 09:50

Il mercato europeo degli Etf ha ritrovato un po’ di vitalità nel terzo trimestre del 2015 con flussi netti stimati per 17,7 miliardi di euro. Storicamente si tratta del secondo periodo da record dopo quello di gennaio-marzo (31 miliardi). E’ stato un risultato positivo soprattutto alla luce della crescente volatilità dei mercati finanziari. Nel terzo trimestre sono emerse nuove preoccupazioni riguardo alla salute dell’economia globale a causa della percezione di un veloce rallentamento dei paesi emergenti (e in particolare della Cina). I timori sono stati mitigati, almeno parzialmente, dal fatto che la Fed ha detto di voler tenere in considerazione la situazione mondiale e non solo quella Usa prima di alzare i tassi. In questo modo si sta ponendo come la Banca centrale globale e non solo americana. Nel frattempo la Bce ha deciso di mantenere la sua politica ultra-accomodante, anche alla luce dei problemi portati dalla frenata delle aree in via di sviluppo.

Il dettaglio trimestrale delle macro-categorie mostra una chiara preferenza per l’esposizione azionaria, con flussi per 12,6 miliardi rispetto ai 0,9 miliardi del secondo trimestre. Anche il reddito fisso è andato abbastanza bene con 4,4 miliardi (rispetto agli 1,6 del second quarter). Nel frattempo, il calo dei prezzi delle commodity ha spinto gli investitori a liquidare circa 0,96 miliardi dagli Etp che danno esposizione a questa asset class. 

Flussi netti ETP per macro categorie

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Jose Garcia-Zarate  is an ETF analyst with Morningstar UK.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies