Rendimento firmato

Il lusso made in Italy in Borsa per il momento costa troppo. Ma il settore, a livello globale, secondo gli operatori è destinato a crescere. Per questo conviene restare concentrati e cogliere i momenti di debolezza. 

Marco Caprotti 07/04/2015 | 12:02

Le valutazioni del lusso italiano invitano alla prudenza. Ma il settore, dicono gli operatori, a livello globale continua a crescere, per cui conviene tenere un faro acceso sulle griffe per non lasciarsi sfuggire momenti di debolezza che potrebbero diventare occasioni d’acquisto.

I grafici di Borsa indicano che, nel primo trimestre, il luxury quotato a Piazza Affari si è dato da fare. Luxottica e Safilo, ad esempio, sono salite di circa il 30%. Moncler e Ferragamo hanno fatto anche meglio con un +40%. Performance che, in molti casi, hanno portato le valutazioni del settore italiano in linea (dal punto di vista quantitativo) con i fair value di Morningstar, quando non addirittura al di sopra.

Il settore cresce
In una situazione del genere, insomma, sarebbe opportuno mettere da parte il luxury. Ma bisogna considerare anche lo scenario in cui queste aziende si stanno muovendo. Secondo l’ultima indagine True Luxury Global Consumer Insight, condotta da Boston Consulting Group, Altagamma Retail Evolution ed Exane Bnp Paribas, sta crescendo il numero dei consumatori di alta gamma nel mondo: sono 390 milioni e hanno speso 755miliardi di euro nel 2014. In base alle stime dovrebbero salire a 465 nel 2021, quando arriveranno a spendere 1.015 miliardi. Cresce, intanto, il fenomeno cosiddetto ROPO (Research Online, Purchase Offline), che interviene nel 45% degli acquisti (nel 2013 era al 38%) e quello dell’Omnichannel: tre consumatori su quattro vogliono un brand raggiungibile attraverso diversi canali. In Cina sono nove su 10.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Luxottica Group SpA ADR  
Moncler S.p.A.32,28 EUR0,65
Safilo Group0,64 EUR-2,65
Salvatore Ferragamo SpA10,99 EUR-1,35
Yoox Spa  

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies