Draghi fa la guerra alla deflazione

La Bce ha portato i tassi di interesse allo 0,15%. Per le banche sarà meno vantaggioso tenere i soldi parcheggiati all'Eurotower. Le Borse festeggiano. A Milano salgono i finanziari. 

Marco Caprotti 05/06/2014 | 14:46
Facebook Twitter LinkedIn

Mario Draghi dichiara guerra alla deflazione e le Borse festeggiano. La Banca centrale europea ha deciso di tagliare il tasso di riferimento dell’area Euro a 0,15% dal precedente 0,25%. L'ultimo taglio deciso dalla Bce risaliva al novembre scorso, quando il costo del denaro era stato abbassato di un quarto di punto. Il tasso sui prestiti marginali va allo 0,4 dallo 0,75%. Quello sui depositi overnight delle banche presso la Bce scende per la prima volta in negativo a -0,1%.  Una scelta che dovrebbe rendere più conveniente per gli istituti di credito concedere prestiti a imprese e famiglie piuttosto che tenere i soldi parcheggiati all’Eurotower. Prima della Bce, la Banca d’Inghilterra ha confermato le sue scelte, lasciando i tassi invariati allo 0,5%.

Europa positiva
Le Borse del Vecchio continente, che durante la mattinata si sono mosse in maniera nervosa, ne hanno approfittato per portarsi in territorio positivo.

A Piazza Affari ci sono acquisti su tutte le banche. Corre Telecom che ha toccato i massimi degli ultimi tre anni sfruttando la nuova febbre da risiko scatenata dalle notizie provenienti dagli Stati Uniti, dove Sprint avrebbe raggiunto un accordo di massima per l’acquisizione della rivale T-Mobile con un’operazione che valuta la rivale 32 miliardi di dollari.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy