Usa, maneggiare con cautela

I mercati americani hanno corso molto e la situazione congiunturale non è del tutto convincente. La Fed, intanto, cerca una via di uscita dai programmi di aiuto all'economia. 

Marco Caprotti 29/05/2013 | 11:01

L’America va trattata con le pinze. I record macinati da Wall Street e la ricerca di una exit strategy dalla politica di aiuti all’economia, dicono gli operatori, impongono una certa cautela a chi ha in portafoglio asset made in Usa. L’indice Msci della regione nell’ultimo mese (fino al 28 maggio e calcolato in euro) ha guadagnato il 6,3%, portando a +20% circa la performance da inizio anno. Allargando il raggio di analisi, si registra la corsa del paniere di riferimento S&P 500 che, grazie anche ai record delle ultime settimane, dai minimi del 2009 ha guadagnato più del 150%.

Gli avvertimenti di Bernanke
Il quadro della situazione lo ha dato il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, durante la testimonianza sulle prospettive dell’economia americana davanti alla commissione economica congiunta del Congresso. “Con una disoccupazione ben al di sopra di livelli normali e inflazione limitata, il perseguimento del nostro mandato di massima occupazione e stabilità dei prezzi richiede politiche monetarie particolarmente accomodanti”. Facendo notare che i tassi di interesse sono stati vicino allo zero dalla fine del 2008, Bernanke ha spiegato come la Banca centrale americana abbia dovuto usare altri strumenti come il piano di acquisto di Treasury e i bond ipotecari.

Ricalcando quanto contenuto nel comunicato diffuso alla fine dell'ultima riunione del Fomc – Federal open market committee, il braccio di politica monetaria della Fed - il presidente ha detto che il “Comitato è pronto ad aumentare o diminuire il ritmo con cui acquista bond per assicurare che la politica monetaria resti appropriata alle prospettive sul fronte di inflazione e mercato del lavoro”. Insomma, tutto dipende da come procede la ripresa dell’economia. E anche qualora la Fed decidesse di fermare il piano di acquisto di bond, “la politica monetaria resterà accomodante per un periodo di tempo considerevole”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies