Non sono tutti pazzi per Draghi

Il taglio del costo del denaro e la possibilità che la Bce si spinga oltre hanno dato una spinta ai mercati. Ma mandare i tassi sotto allo zero farebbe piangere qualcuno.  

Marco Caprotti 09/05/2013 | 12:19
Facebook Twitter LinkedIn

Basta con la vecchia politica monetaria ingessata. Il presidente della Bce, Mario Draghi, ha deciso di dare una nuova impronta all’istituto.  Per farlo ha scelto il palcoscenico di Bratislava quando, settimana scorsa, ha annunciato di aver portato il costo del denaro nell’Eurozona al nuovo minimo storico dello 0,5% (-25 punti base). E’ sceso anche il tasso sui prestiti marginali (-50 punti base all’1%), mentre resta invariato quello sui depositi (a zero). Per una volta, è stato assunto l'impegno di mantenere la politica monetaria in vigore almeno per un anno. Questa è un’eccezione alla politica “Mai preannunci”, adottata nelle precedenti gestioni, che lascia la porta aperta a una discesa sottozero come incentivo alle banche a usare tutta la liquidità in eccesso (121 miliardi circa) per finanziare imprese e famiglie.

Le reazioni del mercato
“L’approccio aperto verso un eventuale taglio del tasso di deposito sotto lo zero è un altro tentativo di influenzare la curva dei rendimenti”, spiega una nota firmata da Johannes Mueller, capo economista di Deutsche Asset & Wealth Management. “Non ci aspettiamo che i tassi di interesse divengano presto negativi. Tuttavia parlare di ulteriori possibili riduzioni è uno strumento collaudato per impedire ai tassi di interesse di crescere nel lungo termine. Quindi, riassumendo: la Bce ha consegnato il taglio dei tassi atteso, ma sta ora intensificando sempre più la comunicazione per esercitare un’influenza sul tasso di interesse a lungo termine”.

Ma il nuovo atteggiamento di Draghi è anche la logica conseguenza del noto whatever it takes (fare tutto il possibile) in materia di supporto alla moneta unica lanciato dall’Eurotower a luglio dell’anno scorso. “Sta a significare come la Bce sia disposta a fare un passo in più nel caso di un ulteriore peggioramento della situazione economica”, dice un report di Franz Wenzel,  chief strategist  di Axa IM. “L’impatto economico della manovra è piuttosto limitato, ma sottolinea la determinazione del Consiglio della banca di controbilanciare le conseguenze economiche negative e sanare il meccanismo di trasmissione della politica economica che tuttora rimane malfunzionante nei Paesi periferici europei. Ci lascia tuttavia perplessi la vaghezza del presidente Draghi in merito al miglioramento delle condizioni creditizie per le piccole e medie imprese. Un fatto particolarmente seccante, considerando che menziona la probabile persistenza di tali restrizioni nelle condizioni economiche dell’industria in Europa”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy