Strategie attive o passive, come scegliere

I costi sono una variabile fondamentale, ma non l’unica. Le altre sono le modalità di utilizzo degli  strumenti finanziari, la capacità di trovare i migliori gestori e l’adattamento alle fasi di mercato.

Christine Benz 18/02/2013 | 16:44

“Ho finalmente deciso su quale asset class puntare. Ora, però, mi tocca scegliere tra un fondo gestito attivamente oppure un Exchange traded fund. Come fare?” Questa è senza ombra di dubbio una delle domande più comuni nel mondo dei fondi comuni.

Ma mentre i “partigiani” tirano acqua al proprio mulino in qualsiasi modo, Morningstar è a lungo rimasta agnostica sulla questione. Per prima cosa, i dati relativi alle prestazioni dei fondi attivi contro quelli passivi non sono così netti e chiari come gli estremisti su entrambi i lati del dibattito vorrebbero far credere. È vero che i gestori attivi, in termini aggregati e su lunghi periodi di tempo, non hanno particolarmente brillato rispetto ai benchmark di mercato; per molti di loro la causa principale è da ricercare nei costi troppo elevati. Ma attenzione, questo non vuol certo dire che non si possa scegliere un fondo attivo che batta il mercato, anche sul lungo periodo.

In più, abbiamo spesso visto investitori di successo (e con questo intendo che hanno raggiunto i loro obiettivi d’investimento) grazie all’utilizzo di entrambi gli approcci. Un portafoglio completamente indicizzato richiede una bassa manutenzione ed è un buon modo per mantenere i costi bassi. Dall’altro lato, anche chi punta su fondi attivi ben gestiti resta soddisfatto, specialmente chi riesce a non staccarsi dai gestori di qualità, anche in periodi difficili.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Christine Benz  Christine Benz is Morningstar's director of personal finance and author of 30-Minute Money Solutions: A Step-by-Step Guide to Managing Your Finances and the Morningstar Guide to Mutual Funds: 5-Star Strategies for Success. Follow Christine on Twitter: @christine_benz and on Facebook.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies