Chi ha guadagnato vantaggio

Grande specializzazione e forte presenza sul territorio. Sono questi, dicono gli analisti di Morningstar gli elementi che hanno portato a migliorare il rating sull’Economic moat, rispettivamente, di Agilent Technologies ed Entergy.

Marco Caprotti 05/02/2019 | 12:13

Agilent Technologies

agi

 

Gli strumenti di misurazione nel campo della salute di Agilent sono utilizzati da una vasta base di clienti principalmente in tre segmenti: scienze della vita (49% del fatturato), servizi (34%), diagnostica e genomica (17%). “Dopo avere rivisto le nostre previsioni per Agilent abbiamo migliorato il rating sul moat da Medio ad Ampio”, spiega Mike Watherhouse, analista di Morningstar in un report del 31 gennaio 2019. “Gli alti costi di switch a cui potrebbero andare incontro i clienti cambiando fornitore e le barriere all’ingresso di concorrenti sono gli ingredienti principali del nuovo giudizio. A questi si uniscono un vasto portafoglio composto da asset intangibili e un network globale difficile da replicare. A differenza di quelli dei suoi concorrenti, i prodotti di Agilent hanno una vita molto lunga e possono contare su un tempo di fidelizzazione della clientela che può durare decenni. La società si rivolge a scienziati altamente specializzati che hanno bisogno di training intensivi per utilizzare macchinari sofisticati e che richiedono ingenti investimenti. Questi scienziati spesso restano fidelizzati, anche per assicurarsi la protezione del lavoro svolto ed evitare di dover ripartire da capo con le analisi utilizzando altre apparecchiature”.

Entergy

enter

Entergy è una utility integrata con una capacità di generazione di potenza di 25 gigawatt. “Il gruppo sta pianificando di uscire, entro il 2022, dal settore nucleare, un segmento che non dà vantaggio competitivo”, spiega Charles Fishman, analista di Morningstar in un report del 31 gennaio 2019. “Questo, insieme alla riduzione delle attività nel business del merchant generation (in cui le società competono sul libero mercato sono sensibili al prezzo delle commodity, Ndr) ci porta a rivedere il nostro giudizio sul moat portandolo da Assente a Medio. Alla fine di questo processo di riorganizzazione (previsto nel 2023) la quota di attività sui mercati non regolamentati sarà inferiore all’1%”. Nel frattempo il gruppo si concenterà sui mercati regolamentati. “Qui può contare su un modello di business difficilmente replicabile”, dice l’analista. “Stati ed enti federali danno la possibilità a società come Entergy di applicare ai clienti tariffe che permettano di ottenere un giusto rendimento e la possibilità di investire per costuire, far funzionare e mantenere un efficiente network di distribuzione”.

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Agilent Technologies Inc82,00 USD1,33
Entergy Corp94,95 USD1,47

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar