Leonardo a fine corsa? Chi ha più titoli in portafoglio

Nell’ultimo anno, Leonardo è salito di oltre il 100% a Piazza Affari, ma ieri ha subito una pesante battuta d’arresto. Ecco i fondi e gli ETF dove pesa di più.

Sara Silano 10/04/2024 | 13:22
Facebook Twitter LinkedIn

Missile in rampa di lancio

Un report di Goldman Sachs ha affossato i titoli della difesa, incluso Leonardo che nella seduta del 9 aprile ha perso l’8,9%. Gli analisti della banca d’affari sostengono che i big europei del settore siano sopravvalutati, dopo due anni di rally.

In effetti, la popolarità di Leonardo (LDO) è salita molto tra gli investitori. Secondo la piattaforma eToro, il gruppo italiano, che è controllato dal Tesoro, è stato tra i titoli con il maggior incremento di posizioni aperte da parte degli utenti italiani nel primo trimestre (+73% rispetto alle fine del 2023).

Il dato non stupisce dal momento che Leonardo è volata in Borsa, dopo che lo scoppio della guerra in Ucraina e le successive tensioni internazionali hanno fatto ripartire la spesa per la difesa. Nell’ultimo anno e prima del crollo di ieri, il titolo è salito del 111% in euro e da gennaio ha guadagnato quasi il 59% (all’8 aprile).

“Negli anni passati, il settore della difesa era spesso evitato dagli investitori per motivi etici, ma oggi l'etica sembra aver ceduto il passo alla ricerca di guadagni. Non solo Leonardo, anche la tedesca Rheinmetall (RHM) ha visto un aumento di popolarità notevole tra gli utenti a livello globale, con un +66% delle posizioni aperte trimestre su trimestre”, spiega Gabriel Debach, market analyst di eToro.

Chi ha più titoli Leonardo in portafoglio

Leonardo non è nel portafoglio soltanto degli investitori retail che hanno acquistato direttamente il titolo, ma anche in quello di diversi fondi ed Exchange-traded fund (ETF). In base alla Ownership analysis di Morningstar abbiamo selezionato le strategie azionarie in cui il titolo Leonardo pesa di più. Per i fondi l’analisi è stata fatta sull’universo di quelli disponibili in Italia con dati aggiornati almeno a fine febbraio 2024; per gli ETF abbiamo considerato i domiciliati in Europa. La ricerca è stata fatta sul titolo quotato in Borsa italiana.

Nella tabella seguente, elenchiamo i fondi azionari in cui Leonardo pesa per più dell’1% degli asset totali. Abbiamo considerato una solo una classe per comparto disponibile in Italia.

I fondi con più titoli Leonardo in portafoglio

Passando agli ETF, nella tabella qui sotto troviamo quelli domiciliati in Europa con un’esposizione superiore all’1% a Leonardo. In prima e terza posizione, ci sono due strumenti specializzati sui titoli della difesa, che in portafoglio hanno anche concorrenti come Thales Group (HO), Safran Group (SAF) e Rheinmetall.

Gli ETF con più titoli di Leonardo in portafoglio

Il titolo Leonardo è in linea con il fair value

Dopo il forte rally dell’ultimo anno, Leonardo presenta un rapporto prezzo/fair value (P/FV) stimato pari a 1,01 che gli vale un rating di tre stelle (all’8 aprile). A fine febbraio, gli analisti di Morningstar hanno aumentato la stima del fair value da 16,60 a 23 euro per azione e ridotto il costo del capitale proprio per allineare la società italiana agli altri titoli della difesa europea. Inoltre, come spiega Loredana Muharremi, analista di Morningstar, è stato aumentato il Morningstar Uncertainty Rating ad High, da Medium, “in parte per riflettere la maggiore leva finanziaria di Leonardo rispetto ai suoi concorrenti e per tenere conto della più ampia gamma di potenziale valore azionario che essa offre”. (Per conoscere la metodologia azionaria di Morningstar, clicca qui).

Le previsioni degli analisti di Morningstar per Leonardo

“Abbiamo aumentato le nostre aspettative per i volumi del segmento difesa, elettronica e sicurezza (DES), grazie al previsto maggiore contributo di missili e munizioni, in seguito al loro rapido utilizzo nella guerra tra Russia e Ucraina”, continua Muharremi. Inoltre, le aziende statunitensi del settore della difesa esitano a espandere la capacità produttiva. Questo è dovuto al fatto che il Dipartimento della Difesa di solito non offre contratti quadro a lungo termine per munizioni e missili, a differenza dei clienti europei della difesa. L'intensificarsi delle condizioni di mercato consentirà a Leonardo di capitalizzare le sue capacità produttive esistenti, con un conseguente aumento delle vendite grazie all'incremento della domanda di munizioni e missili”.

Gli analisti di Morningstar prevedono che il segmento DES rappresenti il 45% del fatturato totale nel medio termine, rispetto a una precedente stima del 42%. “Il segmento offre una redditività a due cifre con una conversione di cassa ben superiore alla media del gruppo. L'attività ha raggiunto un CAGR (tasso annuo di crescita composto, Ndr) superiore alle tendenze del mercato e riteniamo che sia ben posizionata per continuare a fornire una crescita sostenibile a lungo termine. Inoltre, abbiamo adeguato la previsione del margine EBIT (utile operativo prima degli oneri finanziari e delle tasse, Ndr) del segmento DES al 12% entro il 2027, rispetto all'11%, per riflettere l'aumento della quota di vendite dei missili e delle munizioni ad alto margine di Leonardo”, conclude Muharremi.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Leonardo SpA Az nom Post raggruppamento23,46 EUR0,26Rating
Safran SA214,90 EUR1,08Rating
Thales166,30 EUR-0,81Rating

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures