Dopo una perdita del 30% nel 2024, Tesla è a sconto?

Le quotazioni del titolo Tesla sono crollate a causa di aspettative di crescita più basse.

Diana Anghel 10/04/2024 | 14:52
Facebook Twitter LinkedIn

Tesla UK Main

Principali metriche di Morningstar per Tesla

Fair value: $195,00
Rating Morningstar: 3 stelle
Economic Moat: Medio
Uncertainty Rating: Molto Alto

 

Il titolo Tesla (TSLA) ha subito una battuta d'arresto negli ultimi tempi, a causa delle preoccupazioni sulla capacità dell'azienda di incrementare le vendite dei suoi veicoli elettrici di punta. "Tesla è un titolo a forte crescita, il che significa che un rallentamento delle prospettive di crescita può avere un impatto fortemente negativo sul suo prezzo", afferma Seth Goldstein, equity strategist di Morningstar.

Da inizio anno, il prezzo delle azioni Tesla è calato del 30,4%. Nel corso del 2023, la società aveva registrato in Borsa una perdita del 15,3%. Questo trend negativo ha fatto scendere il valore del titolo della casa automobilistica di circa due terzi rispetto al suo precedente picco di circa 258 dollari toccato nel dicembre 2023.

La correzione al ribasso più recente si è registrata dopo il 2 aprile, quando Tesla ha comunicato un calo nelle consegne del primo trimestre dell'8,5% rispetto all’anno precedente. Goldstein ha osservato come l'azienda abbia indicato diversi problemi che hanno contribuito a questo calo, ma ha aggiunto anche che questo calo delle consegne indica un rallentamento della domanda di veicoli Tesla, causato probabilmente dal fatto che i concorrenti dell'azienda, in particolare in Cina, potrebbero aver tagliato i prezzi più di Tesla per conquistare una fetta di mercato.

Il titolo ha subito un'altra oscillazione anche dopo una notizia secondo cui Tesla avrebbe cancellato i suoi piani per la costruzione di un modello più economico. L'amministratore delegato Elon Musk ha smentito la notizia.

Goldstein sostiene che ci siano altri fattori, oltre alle preoccupazioni per Tesla, che stanno danneggiando il titolo: "Pensiamo che le vendite globali di veicoli elettrici cresceranno del 20% nel 2024. Questo numero è inferiore a quello registrato nel 2023. Inoltre, segnaliamo un rallentamento più forte nei mercati, come gli Stati Uniti e l'Unione Europea, nei quali giocano un ruolo cruciale gli incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici. In questi paesi, la mancanza di modelli a prezzi accessibili e di centraline di ricarica veloce lungo le autostrade rende la maggior parte dei consumatori ancora titubante circa l'acquisto di un veicolo elettrico".

Con le azioni Tesla scambiate attorno ai 176 dollari, Goldstein ritiene che il mercato stia valutato sostanzialmente in modo corretto l’azienda americana: "Sebbene le azioni siano scambiate al di sotto della nostra stima del fair value di 195 dollari, il prezzo non è abbastanza basso da farci considerare il titolo sottovalutato. Dato che Tesla è un titolo piuttosto volatile, esso dovrebbe offrire un margine di sicurezza più alto". 

 

 

Il fair value di Tesla

Con un Morningstar rating di 3 stelle, riteniamo che il titolo Tesla sia valutato in linea con la nostra stima di fair value.

Prevediamo che le consegne di Tesla saranno all'incirca stabili nel 2024 rispetto agli 1,8 milioni del 2023. Ci aspettiamo una riduzione dei prezzi medi di vendita, in quanto Tesla dovrà probabilmente tagliare i prezzi in mercati chiave come la Cina, in modo da essere in linea con i concorrenti. Stimiamo che il gross margin del settore automobilistico sarà del 18% nel 2024, in linea con quello del 2023.

A più lungo termine, riteniamo che Tesla consegnerà poco più di 5 milioni di veicoli all'anno entro il 2030. La nostra previsione è ben al di sotto dell'obiettivo del management di vendere 20 milioni di auto entro quella data, ma è quasi 3 volte superiore agli 1,8 milioni registrati nel 2023. 

Economic Moat

Riconosciamo a Tesla un Moat nella misura di Medio per effetto dei suoi asset intangibili e del vantaggio di costo rispetto ai competitor. Il forte prestigio del marchio dell'azienda, quale costruttore di automobili di lusso, permette di applicare prezzi elevati, mentre la sua esperienza nella produzione di veicoli elettrici le consente di produrre a un costo inferiore rispetto ai competitor.

Riteniamo che Tesla riuscirà a conservare anche in futuro questi vantaggi che le permetteranno di generare rendimenti in eccesso sul capitale per almeno i prossimi 20 anni. Tuttavia, nel secondo decennio vediamo una forte incertezza, sia per Tesla che per il più ampio settore automobilistico, dato il rapido avanzamento delle tecnologie relative alla guida autonoma potrebbero trasformare il modo in cui i consumatori si spostano e viaggiano. Pertanto, riteniamo più appropriato assegnare un Moat pari a Medio. 

Solidità finanziaria

Tesla gode di un'ottima salute finanziaria. La liquidità e gli investimenti sono pari a 29,1 miliardi di dollari e superano di gran lunga il debito totale al 31 dicembre 2023. Il management aveva dichiarato di voler ridurre il suo indebitamento nel tempo e ha sostanzialmente raggiunto il suo obiettivo. Inoltre, grazie alla generazione di flussi di cassa e all'ampia disponibilità di cassa, riteniamo che Tesla sia in grado di finanziare facilmente i suoi piani di crescita nei prossimi anni e avere una liquidità residua da restituire agli azionisti attraverso un piano di riacquisto di azioni proprie, qualora decidesse di farlo. 

Rischio e incertezza

Assegniamo a Tesla un Uncertainty Rating pari a Molto Alto. Il settore automobilistico è altamente ciclico e soggetto a forti cali della domanda in base alle condizioni economiche. In qualità di leader del mercato dei veicoli elettrici, Tesla è soggetta alla crescente concorrenza delle case automobilistiche tradizionali e di nuovi operatori. Con l'ingresso sul mercato di nuovi veicoli elettrici a prezzi più bassi, Tesla potrebbe essere costretta a tagliare i prezzi, riducendo i margini di profitto. A causa di una maggiore scelta di veicoli elettrici, i consumatori potrebbero non preferire più i modelli Tesla.

L’azienda americana deve affrontare rischi di carattere ambientale, sociale e di governance. Essendo un produttore di auto, è soggetta a potenziali difetti dei prodotti che potrebbero comportare richiami, compreso il software di guida autonoma. In questo caso, l'impatto sarebbe moderato. Un altro rischio riguarda il grado di fidelizzazione dei dipendenti. Se Tesla non riuscisse a trattenere i suoi dipendenti nei posti chiave, il valore del suo brand potrebbe deteriorarsi.

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Tesla Inc180,93 USD-3,04Rating

Info autore

Diana Anghel  è membro del Morningstar Development Program e collabora con il team editoriale.

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures