Perché Volkswagen è sottovalutata dal mercato?

La casa automobilistica tedesca proprietaria dei marchi Audi, Bentley, Lamborghini, Porsche, SEAT, and Skoda è scambiata a multipli molto più bassi rispetto ai competitor ma, dicono gli analisti di Morningstar, c’è più di un motivo per essere fiduciosi sull’apprezzamento del titolo.

Francesco Lavecchia 19/03/2024 | 15:46
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Buongiorno e benvenuti a Morningstar. Sono Francesco Lavecchia e in questa rubrica vi parlerò di un titolo da tenere sotto la vostra lente di osservazione. Il titolo che vi presento oggi è Volkswagen.

Volkswagen ha chiuso il 2023 registrando una crescita dei ricavi del 14,5% rispetto allo scorso anno, più alta di 5 punti percentuali rispetto alle stime del consensus, e utili in aumento del 13%.

Inoltre, se confrontiamo i livelli di redditività di Volkswagen con quelli dei suoi principali competitor, come Ford, Toyota, Stellantis e General Motors, si nota come nonostante il gruppo tedesco mostri una crescita del fatturato e una profittabilità superiore ai competitor sia valutata con multipli di mercato inferiori. Volkswagen, infatti, è attualmente valutata con un Price/Earning di poco superiore a 4, meno della metà rispetto a quello di Toyota e Ford e inferiore anche a quello di Stellantis e General Motors.

Il comparto automotive è generalmente scambiato a prezzi convenienti. Fatta eccezione per Toyota e Ferrari, infatti, tutti gli altri titoli del settore sono a sconto rispetto al fair value Morningstar. Il titolo Volkswagen, però, è quello che al momento presenta le valutazioni più convenienti in quanto è scontato di quasi il 70% rispetto al fair value di 351 euro.

Ma perché il mercato è così pessimista su Volkswagen?

Il primo motivo riguarda il suo piano strategico. Le guidance per l’esercizio in corso, comunicate in occasione della pubblicazione dei conti del 2023, indicano un margine operativo sostanzialmente invariato rispetto all’anno precedente, un dato che farebbe pensare che l’azienda sia ancora lontana dall’esecuzione della sua strategia. Il secondo riguarda la sua esposizione alla Cina. La forte crescita della domanda di auto elettriche nel paese asiatico si è tradotta in una riduzione della quota di mercato di Volkswagen a favore della cinese BYD. Il gruppo tedesco sta cercando di contrastare questo problema investendo in nuove partnership, ma il mercato sconta un basso ritorno di questi investimenti.

Secondo i nostri analisti, invece, c’è più di un motivo per cui essere fiduciosi sulle potenzialità di apprezzamento del titolo Volkswagen:

  • Il gruppo tedesco sta portando avanti con successo la sua strategia di transizione verso l’elettrico, che prevede che entro il 2030 l’80% del suo fatturato sarà prodotto dalla vendita di modelli a batteria.
  • La casa automobilistica può contare su una vasta gamma di marchi che servono più segmenti di mercato, da quello di fascia alta, con i marchi Audi, Porsche, Bentley e Lamborghini, a quello di massa, con i brand Volkswagen, Skoda e Seat.
  • Nel 2025 l’azienda introdurrà una nuova piattaforma sulla quale si baserà la produzione di tutti i modelli elettrici e che prevediamo avrà l’effetto di aumentare le economie di scale e ridurre in maniera significativa i costi di produzione.

Infine, oltre a essere scontato di circa il 70% rispetto al fair value, il titolo Volkswagen offre una cedola annua di 9 euro, in aumento rispetto allo scorso anno.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Volkswagen AG Vorz-Inhaber-Akt ohne Stimmrecht121,05 EUR0,33Rating

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures