Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Ecco perché il rating ESG di Tesla è deludente

La valutazione sull’azienda potrebbe cambiare, dicono gli analisti, a patto che Tesla si dimostri più sensibile alle istanze che provengono dagli azionisti.

Ruth Saldanha 24/05/2022 | 12:16
Facebook Twitter LinkedIn

tesla

Per Elon Musk gli investimenti sostenibili sono una truffa. Questa è la definizione che ha dato l’Ad di Tesla dopo che la sua azienda ha ricevuto un basso punteggio all’interno di un indice ESG. Quello che Musk ignora, però, è che le tematiche della sostenibilità non riguardano solo l’ambiente, ma anche le problematiche sociali e quelle legate alla governance aziendale, aspetti in cui Tesla è carente.

S&P Global ha deciso di escludere la casa automobilistica dalla versione sostenibile dell’indice S&P 500, citando la scarsa gestione da parte dell'azienda relativamente a un'indagine federale su più decessi legati alle sue auto a guida autonoma e le denunce di discriminazione razziale e di cattive condizioni di lavoro in una delle sue fabbriche. S&P ha scritto che mentre l'industria automobilistica e dei componenti ha registrato mediamente un aumento del punteggio ESG, quello di Tesla è rimasto stabile perdendo posizioni rispetto ai competitor.

In risposta alle dichiarazioni di S&P, Musk ha twittato: “Nonostante Tesla stia facendo per l’ambiente più di qualsiasi altra azienda!”, definendo gli investimenti ESG una "truffa". 

L'azione di S&P illustra le tensioni in corso nel mondo degli investimenti sostenibili. Tesla, in quanto uno dei maggiori produttori di auto elettriche, dovrebbe avere, in teoria, un alto indice di sostenibilità. Ma i rating ESG tendono a concentrarsi sul rischio ESG, identificando quali siano i fattori rilevanti per un'azienda per poi dare una valutazione alla gestione degli stessi da parte della società. Cosa, questa, che è diversa dal valutare il loro potenziale impatto sul resto del mondo.

Oltre la E
C’è un dibattito sul fatto che i tre fattori ESG si uniscano in un'unica valutazione. Tesla ha un rischio ambientale molto più basso rispetto alle case automobilistiche tradizionali. Inoltre, ha spinto l'intera industria automobilistica globale a concentrarsi sulla tecnologia dei veicoli elettrici e Tesla Energy è uno dei più grandi produttori di pannelli solari negli Stati Uniti. Sustainalytics, società di analisi e dati sulla sostenibilità controllata da Morningstar, osserva che l'89% dei ricavi di Tesla è correlato all'azione per il clima e che Tesla contribuisce ad alcuni degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. La maggior parte dei consumatori, infatti, pensa a Tesla come un’azienda green.

Tuttavia, la crescente enfasi degli investitori ESG sugli interessi degli stakeholder sta influenzando il rating di Tesla, che ha uno scarso punteggio in materia di tutela del lavoro e del capitale umano. Di recente, il Department of Fair Employment and Housing della California ha citato in giudizio l'azienda dopo aver raccolto centinaia di denunce da parte di lavoratori che sono stati oggetto di discriminazione, compreso l'uso di insulti razziali da parte dei colleghi.

A questo si aggiunge la scarsa sicurezza delle sue auto a guida autonoma. Nel 2021, la National Highway Traffic Safety Administration degli Stati Uniti ha avviato un'indagine sugli incidenti collegati al software di guida autonoma (Full-Self Driving) di Tesla e quasi tutte le auto vendute in Cina sono state richiamate. Inoltre, storicamente Tesla non ha mai fornito rapporti trasparenti sulle emissioni di carbonio, sull'uso dell'acqua e sulle pratiche di gestione dei rifiuti.

“Tesla realizza un prodotto che ci aiuterà chiaramente a passare a un'economia a basse emissioni di carbonio”, afferma Jon Hale, direttore della ricerca sulla sostenibilità per l’America  di Sustainalytics. “Ma la società ha altri problemi che preoccupano gli investitori ESG come la governance dell’azienda e i rapporti con i dipendenti".

Il rischio più grande, però, è quello reputazionale. “Una grossa fetta del successo di Tesla è la sua reputazione di azienda che aiuta a combattere i problemi del cambiamento climatico”, afferma Driss Lembachar, analista di Sustainalytics. “L’esclusione del titolo dagli indici ESG evidenzia altri problemi sul lato sociale e di governance che possono danneggiare la sua reputazione. E questo rischio cresce con il crescere delle dimensioni dell’azienda”. 

Tesla sta iniziando ad ascoltare gli investitori?
“Nonostante le dichiarazioni di Musk, l'azienda sta migliorando il suo profilo di sostenibilità”, afferma John Streur, amministratore delegato di Calvert Research & Management, società di proprietà di Morgan Stanley.

“Tesla è un'azienda gestita in modo molto aggressivo, con una grande ambizione, sta guidando un cambiamento positivo verso l'elettrificazione a livello globale e sta spingendo in quella direzione ogni singola azienda automobilistica del mondo. Ha tante sfide davanti e le sta affrontando in una fase che è ancora di sviluppo. L'anno scorso, ad esempio, una nostra risoluzione che chiedeva a Tesla di fornire più dati sulla diversità, l'equità e gli sforzi di inclusione ha ottenuto la maggioranza dei voti alla riunione annuale. Siamo d'accordo sul fatto che abbiano ancora molti progressi da fare, ma vediamo dei miglioramenti positivi”, aggiunge Streur.

La proposta di Nia Impact Capital, una società di investimento sostenibile, che chiedeva a Tesla di riferire sull’uso dell'arbitrato obbligatorio, in cui i dipendenti devono sottoporsi all'arbitrato piuttosto che portare le loro richieste in tribunale, ha ottenuto lo scorso anno poco meno della maggioranza dei voti degli azionisti. L'amministratore delegato di Nia, Kristin Hull, ha affermato che l'azienda ha venduto la maggior parte delle sue azioni Tesla a causa della mancanza di fiducia nella governance e nei messaggi che arrivano dal top management.

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Vai alla sezione Morningstar dedicata agli investimenti sostenibili.

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Tesla Inc179,82 USD-1,44Rating

Info autore

Ruth Saldanha

Ruth Saldanha  è senior editor di Morningstar.ca