Bollettino ETF N.1 dell’1 – 25 gennaio 2021

In breve, le ultime novità nell'industria degli Exchange traded fund.

Morningstar 25/01/2021 | 09:20
Facebook Twitter LinkedIn

HSBC Global Asset Management ha annunciato il 21 gennaio scorso il lancio su Borsa Italiana dell’HSBC Hang Seng TECH UCITS ETF. Il nuovo ETF è stato pensato per offrire accesso al settore tecnologico cinese, seguendo la performance dell'indice Hang Seng TECH, che ambisce a cogliere il potenziale delle 30 più grandi società tech quotate alla Borsa di Hong Kong. L'indice comprende società di cinque diversi settori:information technology, industrials, healthcare, financials e consumer discretionary. Tra i vari requisiti, le società incluse nell'indice devono avere un'elevata esposizione ad almeno uno dei seguenti temi tecnologici: Cloud, Digitale, E-Commerce, FinTech e Internet/Mobile. Devono inoltre superare uno screening che identifica il potenziale di innovazione, basato  su un modello di business “technology-enabled” ed erogato tramite Internet o una piattaforma mobile, sulla presenza di forti investimenti in ricerca e sviluppo o su una crescita dei ricavi anno su anno pari ad almeno il 10%.

Nella stessa data il provider di ETF Tabula Investment Management Limited ha annunciato di aver lanciato il primo ETF obbligazionario al mondo in linea con l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici. Il Tabula EUR IG Bond Paris-aligned Climate UCITS ETF offre un’esposizione alle obbligazioni investment grade europee garantendo emissioni di gas serra inferiori del 50% rispetto al mercato e un trend di decarbonizzazione annuale pari ad almeno 7%.

L&G ha lanciato due nuovi ETF obbligazionari su Borsa Italiana in data 21 gennaio. Si tratta dell’L&G ESG USD Corporate Bond UCITS ETF e dell’L&G ESG Emerging Markets Corporate Bond (USD) UCITS ETF.

Lyxor Asset Management ha annunciato lo scorso 20 gennaio la pubblicazione della temperatura di oltre 150 dei suoi ETF. La società che punta a fornire agli investitori le informazioni di cui hanno bisogno per valutare meglio l'impatto dei loro portafogli sul riscaldamento globale e, se necessario, contribuire ad allinearli con gli obiettivi dell'Accordo di Parigi: contenere l'aumento delle temperature entro la fine del secolo ben al di sotto dei 2° C rispetto ai livelli preindustriali e proseguire gli sforzi per limitarlo a 1,5° C.

Il 13 gennaio Invesco ha quotato anche su Borsa Italiana l’Invesco US High Yield Fallen Angels UCITS ETF, l'unico ETF in Europa che investe esclusivamente in obbligazioni "fallen angels" denominate in USD. Un “fallen angel” o “angelo caduto” è un titolo dell’universo high yield: inizialmente è immesso sul mercato con rating investment grade, ma a causa di una diminuzione della qualità creditizia dell’emittente, con il tempo viene declassato a high yield dalle agenzie di rating.

WisdomTree ha annunciato in data 13 gennaio 2021 l'ingresso di Piergiacomo Braganti nel team di Ricerca europeo con il ruolo di Director. Basato a Milano, Braganti sarà il primo punto di contatto in Italia tra il team di ricerca europeo – composto ora da nove professionisti - e i clienti di WisdomTree.

Lo scorso 8 gennaio Borsa Italiana ha comunicato il lancio su ETFplus del primo ETF di KraneShares, 26esimo emittente e asset manager internazionale noto per ETF focalizzati sulla Cina. Il nuovo KraneShares CSI China Internet UCITS ETF porta a 1.335 il numero totale degli strumenti disponibili sul mercato ETFplus, di cui 1.117 ETF e 218 ETC/ETN. Nel comunicato si legge che ”a fine dicembre 2020 l’AUM del mercato ETFplus ha raggiunto il record di 101,59 miliardi di euro (+15,11% Y/Y), di cui 93,97 in ETF (Record) (+15,22% Y/Y) e 7,63 in ETC/ETN (+13,82% Y/Y)” e che “nel 2020 su ETFplus sono stati raccolti 10,80 miliardi di euro e quotati complessivamente 134 strumenti”.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Morningstar