Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Investitori irrazionali, i tre errori più comuni

Le distorsioni cognitive sono spesso la causa di cattive performance. Come minimizzarle? Focus sui tre “bias” più frequenti.

Valerio Baselli 18/06/2020 | 09:12
Facebook Twitter LinkedIn

Paura, avidità, fretta, insicurezza, troppa fiducia. Sono solo alcune delle emozioni che entrano in gioco quando si tratta di investire il proprio denaro. Morningstar ha prodotto tre pillole video, ognuna delle quali focalizzata su una specifica distorsione cognitiva, con lo scopo di aiutare gli investitori a diventare più coscienti – e quindi più vigili –  con riferimento ai tipici errori che si commettono inconsapevolmente quando si gestisce un portafoglio.

La paura di perdere
La “loss aversion” allontana gli investitori da possibili guadagni e rende difficile dare il giusto peso ai rischi.

Se è mio, è migliore
L’“endowment effect”, cioè valutare troppo ciò che si possiede in portafoglio, ci fa perdere opportunità di vendita.

Quanto sono bravo!
A causa della “overconfidence”, gli investitori sono troppo sicuri di sé, si reputano più bravi di come sono e spesso si scottano.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.