4 modi per interpretare il mercato Sri in Italia

I risparmiatori, soprattutto le donne, danno importanza ai temi ambientali e sociali, ma chiedono maggiori informazioni dai consulenti finanziari e più trasparenza sui prodotti. L’offerta è ancora troppo limitata.

Sara Silano 29/11/2018 | 09:52

La maggior parte dei risparmiatori italiani valuta importanti i temi ambientali, sociali e di governance (ESG) nel mondo della finanza, ammette di aver sentito parlare di investimenti sostenibili, ma non sa esattamente di cosa si tratti e lamenta che la propria banca o consulente non glieli abbia mai proposti. E’ quanto emerge da uno studio di Doxa e del Forum per la Finanza sostenibile, realizzato su un campione di mille italiani tra il 25 e i 64 anni, che hanno investito nell’ultimo anno risparmi per almeno mille euro.

Nel dettaglio, il 73% degli intervistati riconosce la rilevanza di tali temi nella finanza; il 47% ha sentito parlare di prodotti socialmente responsabili, ma non è in grado di spiegare cosa siano, e il 50% sarebbe stato interessato ad avere una proposta di questo tipo dalla banca. La percentuale di coloro che hanno investito in strumenti sostenibili è inferiore al 30%, ma chi lo ha fatto vi ha destinato, nella maggior parte dei casi tra il 10 e il 30% del totale. Chi non lo ha mai fatto considera la mancanza di proposte e di informazioni come i motivi principali.

Le donne sono più “sostenibili”
L’indagine offre diversi spunti di riflessione. Il primo emerge se spacchettiamo il dato generale. Le donne, più degli uomini, danno rilevanza a questi temi (77 contro 69%), sono più propense a cercare investimenti in linea con i loro valori e a cambiare istituto finanziario se le fossero proposti prodotti sostenibili. I dati confermano quelli di altri studi internazionali sulla maggiore attenzione alle tematiche ESG da parte del gentil sesso e vanno tenuti in debita considerazione dato il ruolo crescente di queste ultime nelle decisioni finanziarie per la famiglia (nell’indagine Doxa, quasi una donna su due dichiara di assumerle autonomamente).

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies