Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

I vincitori del Premio gestore dell’anno europeo 2018

Morningstar ha assegnato quattro riconoscimenti: Azionari Europa, globale, reddito fisso e, insieme, alternativi e bilanciati. Ecco chi è salito sul podio.

Sara Silano 09/03/2018 | 11:29
Facebook Twitter LinkedIn

Alice Gaskell e Andreas Zoellinger (BlackRock), Terry Smith (Fundsmith), Bart van der Made, Rob Drijkoningen e Gorky Urquieta (Neuberger Berman) ed, infine Cayetano Cornet, Juan Bertran e Alvaro Martinez (Pareturn) sono i vincitori del Premio Morningstar Gestore dell’anno 2018 in Europa, assegnato lo scorso 7 marzo.

Azionario Europa
Gaskell e Zoellinger vincono nella categoria Azionari Europa, con i fondi BGF Euro-MarketsBGF European Equity Income e BlackRock Continental Euro Income. Entrambi hanno una vasta  esperienza nei mercati del Vecchio continente e hanno dimostrato le loro qualità in diverse condizioni di mercato (per leggere l’opinione dei nostri analisti e conoscere gli altri finalisti, clicca qui).

Azionario globale
Terry Smith sale sul podio nella categoria Azionari globali con i fondi Fundsmith Equity e Fundsmith Equity Feeder. La sua caratteristica è la costruzione di portafogli selezionati di società di alta qualità che sarebbe felice di “tenere per tutta la vita”. Infatti, ha un turnover inferiore al 5%, tra i più bassi fra i manager coperti dalla ricerca Morningstar (per leggere l’opinione dei nostri analisti e conoscere gli altri finalisti, clicca qui).

Reddito fisso
Bart van der Made, Rob Drijkoningen e Gorky Urquieta, con il fondo Neuberger Berman Emerging market debt – hard currency si affermano nella categoria Reddito fisso. Il team ha un’esperienza ventennale sul debito dei mercati emergenti in valuta forte e il loro lavoro sinergico ha portato alla creazione di valore per i sottoscrittori, grazie soprattutto alla selezione dei paesi, che ha permesso di evitare i default di Argentina, Ecuador e Venezuela (per leggere l’opinione dei nostri analisti e conoscere gli altri finalisti, clicca qui).

Alternativi e bilanciati
Infine, nelle categorie Alternative e Bilanciate vincono Cayetano Cornet, Juan Bertran e Alvaro Martinez di Pareturn Cartesio Equity e Pareturn Cartesio Income. Stabilità, esperienza e forte stewardship sono i fattori che determinano un giudizio estremamente positivo da parte degli analisti di Morningstar (per leggere l’opinione dei nostri analisti e conoscere gli altri finalisti, clicca qui).

I premi sono assegnati dagli analisti di Morningstar, utilizzando una metodologia rigorosa basata su cinque pilastri (Persone, Processi, Società, Performance e Costi), che permette di valutare le capacità del team di gestione, i punti di forza del processo di investimento, la qualità dell’organizzazione, i rendimenti corretti per il rischio e il profilo commissionale. Dunque, non vince chi ha fatto meglio in un determinato anno, ad esempio il 2017, ma chi eccelle in tutti i pilastri di analisi.

I fondi per i quali non c’è un link alla scheda non sono disponibili in Italia.

Per informazioni sul codice etico degli analisti e la metodologia, clicca qui.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia