Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

La carta dei desideri per il 2016

Morningstar ha stilato la lista di 15 “promesse” che potrebbero rendere l’industria finanziaria migliore. 

Sara Silano 28/12/2015 | 10:32
Facebook Twitter LinkedIn

Fine dell’anno: è tempo di bilanci e di piani per il 2016 nelle società di gestione, nelle banche e nelle reti di consulenza finanziaria. Ma qual è la lista dei desideri che Morningstar vorrebbe fosse sottoscritta da tutti gli operatori del mercato? Il team di giornalisti europei ha provato a stilarla.

Sgr e gestori
- Prometto di lanciare solo fondi per i quali ho le competenze, senza inseguire le mode pur di attrarre nuovi flussi di investimento.
- Prometto di fare una pubblicità chiara ed essenziale dei prodotti, evitando di illudere gli investitori con formule miracolose.
- Prometto di gestire la società nel rispetto dei criteri di responsabilità sociale, ambientale e di governance (cosiddetti ESG, Environmental, social and governance).
- Prometto di ridurre i costi per i clienti se le economie di scala della gestione del fondo lo permettono, rendendo partecipi i sottoscrittori del miglioramento della redditività.
- Prometto, come gestore, di essere veramente attivo, selezionando solo le società che realmente credo possano sovra-performare.

Banche e reti di consulenti finanziari
- Prometto di essere all’altezza del rapporto di fiducia del risparmiatore nei miei confronti, consigliando solo i prodotti finanziari che rispondono alle sue esigenze e sono adeguati alle sue caratteristiche.
- Prometto di operare mettendo al primo posto l’interesse dell’investitore, senza farmi condizionare dalle politiche di retrocessione commissionale più generose.
- Prometto di spiegare con chiarezza al cliente i rischi degli investimenti, in particolare per i prodotti con le più alte prospettive di rendimento.
- Prometto di aiutare l’investitore ad assumere un approccio di lungo periodo, basato sugli obiettivi e le esigenze finanziarie, anziché rincorrere le mode e le notizie di mercato.

Risparmiatori
- Prometto di evitare di comprare un fondo solo perché è di moda.
- Prometto di essere paziente e avere un orizzonte di lungo periodo, senza inseguire i trend dei mercati.
- Prometto di dedicare più tempo alle decisioni di investimento, leggendo i documenti informativi dei diversi prodotti finanziari, facendo confronti e analisi, così come quando devo fare un acquisto importante (ad esempio la casa).
- Prometto di non farmi abbagliare dalle performance, ma di comprendere i rischi e i costi di uno strumento finanziario.
- Prometto di costruire un portafoglio diversificato, coerente con il mio profilo di rischio, e di monitorarlo nel tempo.
- Prometto di non acquistare un prodotto finanziario se non ne capisco il funzionamento, i rischi e i costi.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia