Gli Etf per i “nuovi” mercati cinesi

L’ex Celeste impero sta abbracciando un modello di sviluppo basato sulla domanda interna. Ma, in Europa, i replicanti per esporsi ai settori a più alta crescita sono ancora pochi.

Monika Dutt 30/11/2015 | 15:29

La Cina sta passando da un modello di sviluppo basato sulle esportazioni a uno guidato dai consumi interni. Secondo il premier Li Keqiang, l’urbanizzazione ridurrà le disparità tra popolazione rurale e cittadina e quest’ultima raddoppierà il proprio reddito entro il 2022. I cambiamenti genereranno opportunità di investimento, in particolare in settori ad alta crescita come la distribuzione, l’e-commerce, Internet e la telefonia mobile.

Gli Etf (Exchange traded product) esposti a tali segmenti e quotati sulle Borse europee, però, sono pochi. In genere, essi replicano i principali indici a capitalizzazione, nei quali i finanziari sono in sovrappeso. Nell’Hang Seng China Enterprise Index (HSCEI) rappresentano circa il 70% del totale, nel Ftse China 50 e nell’Msci China, rispettivamente il 52 e il 41%.

Troppo peso per le banche in difficoltà
La Cina ha perso il controllo sul settore finanziario quando ha permesso alle banche di stabilire in proprio i tassi di interesse sui prestiti. Questo promuove la concorrenza, ma genera preoccupazioni per i bilanci degli istituti di credito, che sono molto esposti al settore immobiliare, dove, secondo gli esperti, c’è il rischio di una bolla speculativa.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Titoli citati nell'articolo

Info autore

Monika Dutt  E' Analista sulle strategie passive di Morningstar Europe

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar