Qualcomm, a sconto nonostante i bilanci

Deludono i dati dell’ultimo trimestre e gli analisti di Morningstar tagliano il fair value a 80 dollari per azione. Sul mercato, però, il titolo resta scambiato a prezzi convenienti. 

Francesco Lavecchia 25/11/2014 | 14:41
Facebook Twitter LinkedIn

Crescita del fatturato in rallentamento e margini stabili. Alla luce dei dati del quarto trimestre inferiori alle aspettative, i nostri analisti correggono al ribasso le stime di lungo termine di Qualcomm (società leader nel business dei semiconduttori) e tagliano il suo fair value del titolo a 80 dollari (dai precedenti 85 dollari). Il titolo, che a inizio mese si era riavvicinato ai massimi storici superando quota 80 dollari, ha ceduto circa il 10% dopo la pubblicazione dei conti, ma continua a essere scambiato a prezzi convenienti.

I dati del quarto trimestre
Rispetto al terzo trimestre i ricavi sono scesi del 2% (+3% anno su anno) e l’utile operativo ha avuto una contrazione del 15%. A pesare è stato il calo delle vendite in Cina, dove sta prendendo piede tra i consumatori la tendenza a posizionarsi su prodotti di una fascia di prezzo più bassa. Deludenti le previsioni per il 2015. Il management ha indicato un progresso del fatturato tra il +1% e il +9%. I volumi di vendita rimarranno sostenuti, ma l’effetto finale sul giro d’affari sarà sensibilmente ridotto dal forte ribasso dei prezzi. I nostri analisti prevedono che nei prossimi anni i ricavi salgano a un tasso medio del 5% per i prossimi cinque anni e un margine operativo stabile attorno al 30%.

Leadership solida
Qualcomm disegna, progetta e distribuisce prodotti e servizi per la comunicazione wireless. Detiene una posizione quasi monopolistica nella tecnologia CDMA (lo standard usato in tutti i telefonini 3G per il trasferimento dati e le funzioni vocali). Per ogni telefonino di terza generazione venduto, quindi, Qualcomm ha ricevuto una royalty. E questo ha permesso al gruppo statunitense di generare elevati flussi di cassa. Con l’avvento degli smartphone 4G, che si basano invece sulla tecnologia OFDMA, la concorrenza si è fatta più elevata. Tuttavia, i nuovi brevetti ottenuti e la compatibilità del telefoni di nuova generazione con la vecchia rete 3G promettono di garantire ancora flussi di cassa costanti e una elevata redditività del capitale. Per queste ragioni i nostri analisti riconoscono a Qualcomm una posizione di vantaggio competitivo all’interno del settore (Economic Moat).

 

Per leggere l'analisi completa su Qualcomm clicca qui.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Qualcomm Inc161,20 USD-1,90Rating

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures