E’ l’inflazione che piace alla Fed?

In Usa si parla sempre più seriamente di un aumento di prezzi al consumo. Resta da capire se è accompagnato da un miglioramento reale e sostenibile della congiuntura. Il mercato, intanto, potrebbe cominciare a pensare alle strategie di difesa. 

Marco Caprotti 25/10/2016 | 14:50
Facebook Twitter LinkedIn

Gli americani iniziano a sentire la sirena dell’inflazione. Resta da capire se si tratta del tipo di aumento del costo della vita (stabilmente intorno al 2%) di cui la Federal Reserve ha bisogno per alzare nuovamente i tassi di interesse (dopo la stretta di dicembre 2015) e, nel caso, come devono comportarsi gli investitori. Il primo aspetto è poco chiaro.

L’inflazione sale
Gli ultimi dati dicono che l’inflazione Usa su base annua è aumentata dell’1,5%, mentre nella precedente rilevazione aveva subito un aumento dell’1,1%. Anche gli analisti avevano previsto un’inflazione in aumento dell’1,5%. La stessa voce su base mensile è cresciuta dello 0,3%. La precedente rilevazione aveva fatto osservare un incremento dello 0,2% (la previsione era dello 0,3%).

L’indice dei principali prezzi al consumo su base annua, ha registrato poi una variazione del 2,2%, mentre nella precedente rilevazione aveva registrato un incremento del 2,3%. Gli analisti avevano previsto un aumento sempre pari a 2,3 punti percentuali. L’indice dei principali prezzi al consumo su base mensile è infine aumentato dello 0,1%, mentre il consensus era dello 0,2%.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies