MIM: più rischio in portafoglio

La società indipendente del gruppo Morningstar ha rivisto l’asset allocation in favore delle azioni.

Autore esterno 29/01/2013 | 00:36

Pollice alzato per gli asset rischiosi, dopo un altro trimestre di crescita per le Borse mondiali, con l’eccezione di Wall Street. È quanto emerge dalla revisione dei portafogli di Morningstar Investment Management, costruiti su tre diversi profili di rischio e rendimento, in modo da offrire agli investitori un’adeguata diversificazione e sfruttare i trend di mercato.

Meglio fuori da Wall Street
Gli investitori nell’ultimo trimestre hanno seguito con molta attenzione l’evoluzione del dibattito americano tra democratici e repubblicani per evitare il fiscal cliff(insieme di tagli alla spesa e aumenti delle tasse che il governo degli Stati Uniti avrebbe dovuto attuare se il Congresso non avesse optato per un’altra soluzione entro la fine dell’anno). Un’intesa, alla fine, è stata trovata e il mercato si è ripreso, ma non abbastanza per tornare in nero: l’indice S&P 500 ha così chiuso il trimestre in rosso dello 0,38% (in dollari americani). Gli altri mercati globali sono andati meglio, ma l’apprezzamento dell’euro sulle principali valute internazionali ha penalizzato gli investitori con esposizione valutaria diversificata. La Borsa italiana e quelle dell’Ue hanno generato una performance di oltre il 6%, mentre i guadagni di alcuni mercati non euro sono stati in parte spazzati via dai movimenti della divisa comunitaria. Per esempio, il mercato giapponese è cresciuto del 17,65% in valuta locale, ma solo il 3,22% in euro, dal momento che lo yen si è deprezzato di oltre il 14% durante l’intero trimestre.

Bene la periferia
Anche il mercato obbligazionario europeo è andato bene, con gli indici dei titoli di stato e corporate che hanno reso oltre il 3%. Il rendimento di quelli governativi è stato determinato soprattutto dai paesi periferici, in primis l’Italia, la Spagna e il Portogallo. Questo non deve sorprendere, in quanto sin dall’inizio della crisi del debito europeo, questi titoli si sono comportati più come corporate o high yield che non governativi tipici, con conseguente maggior correlazione con il mercato azionario. Allo stesso tempo, il mercato dei bond americano è rimasto piatto in valuta locale, ma è sceso di oltre il 2% in euro, come misurato dall’indice Barclays US Aggregate Bond.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Autore esterno  .

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies