Per continuare ad usare il sito, devi abilitare i cookies. Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla nostra policy relativa ai cookie e sul tipo di cookies che usiamo. Accetto i Cookies

Nuovo Morningstar Analyst Rating

I nostri Rating Qualitativi per i fondi evolvono verso una nuova scala, adottata a livello globale.

Dario Portioli, CFA 16/11/2011 | 08:35


I fondi che daranno luogo alle migliori performance in futuro non sono necessariamente gli stessi che hanno avuto successo in passato. Nella scelta degli strumenti finanziari in cui investire, dunque, esiste un’esigenza di non limitare le analisi a criteri quantitativi basati su periodi storici. In tal senso, il Morningstar Analyst Rating è un giudizio sulle potenzialità di un fondo in chiave prospettica. Tale giudizio si basa sulle ricerche fondamentali condotte dagli oltre 90 analisti di Morningstar in tutto il mondo. 

La scala dei rating
Il nuovo Morningstar Analyst Rating, che viene adottato a livello globale e che, in Europa, sostituisce i rating qualitativi, si basa sulla seguente scala:

  • Gold: è un giudizio assegnato al miglior fondo, che si distingue per tutti i fattori analizzati e, pertanto, gode della più alta valutazione da parte degli analisti;
  • Silver: è un fondo con numerosi punti di forza, ma non per tutti i fattori presi in esame;
  • Bronze: riceve questo rating un fondo che ha un numero di punti di forza che superano i punti di debolezza, consentendo così agli analisti di esprimere un giudizio complessivamente positivo;
  • Neutral: è un fondo che, sulla base dei fattori presi in esame, non mostra né grandi probabilità di sovraperformare, né di sottoperformare la media di categoria;
  • Negative: questo rating viene assegnato nei confronti di un fondo che possiede almeno un elemento negativo che, secondo gli analisti, condurrà a risultati inferiori alla media.


 


La nuova scala di rating presenta una distribuzione asimmetrica, con tre possibili giudizi positivi - Gold, Silver, Bronze - uno neutrale e uno negativo. L’obiettivo è quello di dare maggiore risalto alle differenze tra i fondi ritenuti migliori, che sono quelli di maggiore interesse per gli investitori.  

Metodologia
Il Morningstar Analyst Rating si basa sulla valutazione della capacità di un fondo di poter fare meglio o peggio della media di categoria. Per assegnare un rating, gli analisti valutano cinque pilastri di ricerca, che la nostra esperienza ci porta a ritenere determinanti per il futuro successo di un fondo: Persone, Società, Processo, Performance e Prezzo. Per maggiori informazioni sulla nostra metodologia, clicca qui
E' importante sottolineare che il nostro processo di analisi è caratterizzato dall'indipendenza: non accettiamo compensi per assegnare il rating a un fondo, in modo tale da rafforzare l’autonomia dei giudizi degli analisti.

Nuovi report
Abbiamo ritenuto essenziale fornire agli investitori dei report di ricerca (o “fund analysis”) che garantissero piena trasparenza e chiarezza sulle ragioni che portano a un particolare rating. Un report di ricerca, dunque, accompagnerà i nuovi rating. Per consultare l'elenco delle nostre analisi, clicca qui.

Lo scopo delle nostre ricerche è quello di aiutare i risparmiatori a prendere migliori decisioni di investimento. I nuovi report e rating sono stati concepiti avendo ben in mente questo obiettivo. Come sempre, siamo lieti di conoscere l’opinione di chi utilizza le nostre ricerche e, a tal fine, è possibile entrare in contatto con il nostro team scrivendo a: research.italy@morningstar.com

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore Dario Portioli, CFA

Dario Portioli, CFA  è Senior Fund Analyst di Morningstar in Italia.