Come investire nel petrolio Made in Usa

Chi beneficerà del boom dell’export di greggio americano? Gli analisti di Morningstar indicano i titoli Enterprise Products Partners e Tallgrass che dalla loro hanno asset di qualità superiore, un modello di business che risente poco delle oscillazioni del prezzo della materia prima e valutazioni di mercato convenienti. 

Francesco Lavecchia 11/06/2019 | 09:37

Enterprise Products Partners (EPD) è tra le aziende meglio posizionate per beneficiare della crescita dell’export di greggio negli Usa, data la sua presenza nell’area maggiormente coinvolta dal processo di espansione della produzione. Al momento è scambiata sul mercato a un tasso di sconto del 20% rispetto al fair value di 35,50 dollari (report aggiornato al 2 maggio 2019).  

EPD scontata del 20% rispetto al fair value
Il gruppo americano è leader nel segmento midstream grazie a una struttura verticalmente integrata e ad asset di prima qualità. EPD è in grado di trasportare qualsiasi tipo di idrocarburo dai principali bacini di produzione verso molteplici mercati finali (come raffinerie, aziende petrolchimiche, o all’export).  Inoltre, la sua presenza nel canale del porto industriale di Houston le garantisce ottime opportunità nel business dello stoccaggio di idrocarburi.

“Riconosciamo all’azienda un Moat ampio per effetto del regime oligopolistico del mercato di riferimento. La costruzione di nuovi oleodotti, infatti, è soggetta all’autorizzazione da parte delle autorità federali e questo crea forti barriere all’ingresso di nuovi competitor e garantisce ai soggetti operanti margini di profitto elevati”, dice Stephen Ellis di Morningstar.

“Inoltre, con l’attività di marketing di idrocarburi, Enterprise sfrutta la sua presenza in varie aree geografiche per fare arbitraggio sul prezzo e ricavare una fonte di reddito aggiuntiva a quella delle commissioni per l’utilizzo della sua rete”.

Il mercato sottovaluta i piani di espansione di Tallgrass 
Tallgrass può contare sul suo oleodotto Pony Express per essere nella partita del boom dell’export Usa. Esso collega 5 importanti centri estrattivi a diversi mercati di sbocco ed è previsto un piano di espansione della sua capacità dagli attuali 400mila barili di petrolio al giorno (pbd) a 700mila pbd.  La sua rete è lo strumento più economico per i produttori di diverse regioni degli Stati Uniti di  trasportare il petrolio e offre alle raffinerie il vantaggio di avere una materia prima di più alta qualità poiché non viene mescolato greggio di diversa qualità.

“Tallgrass gode di una posizione di vantaggio competitivo all’interno del settore per effetto della qualità dei suoi asset, come le pipeline Rockies Express e Pony Express e i suoi centri di stoccaggio. In questo modo quasi il 100% delle entrate derivano da commissioni che non dipendono dall’andamento della materia prima e questo le garantisce una redditività superiore alla media”, dice Stephen Ellis.

“Tallgrass ha ingenti disponibilità di cassa che sfrutterà per investimenti in nuovi piani di espansione della sua rete e per l’acquisizione di nuovi centri di stoccaggio. In base alle nostre previsioni, che indicano una crescita media del fatturato del 16% nei prossimi cinque anni, la stima del fair value è pari a 28 dollari. Il titolo, però, nonostante il buon andamento negli ultimi 12 mesi (+20%) è ancora scambiato a un tasso di sconto del 17%” (report aggiornato al 7 maggio 2019).

 

 

 

Clicca qui per accedere alla raccolta degli articoli su idee di investimento azionarie e mercati

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Enterprise Products Partners LP28,95 USD1,86
Tallgrass Energy LP Class A15,94 USD1,21

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar