VIDEO: Cos’è il Morningstar Low Carbon Designation

La designazione aiuta gli investitori a identificare i fondi “meno inquinanti” e i gestori a minimizzare i rischi della transizione verso un’economia a basse emissioni di CO2.

Sara Silano 03/08/2018 | 10:00
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Sara Silano: Il Morningstar Low Carbon Designation identifica i fondi con un basso rischio legato alle emissioni inquinanti dei titoli in portafoglio. Per ottenere tale designazione, un fondo deve avere un Carbon risk score inferiore al 10% e un’esposizione alle fonti fossili inferiore al 7% degli asset totali.

Il Portfolio carbon risk è una media ponderata per gli asset dei rating di carbon risk dei titoli sottostanti. Permette agli investitori di conoscere e valutare come un’azienda sta gestendo i rischi derivanti dall’esposizione a fonti fossili, la transazione verso soluzioni green e più in generale l’evoluzione nella direzione di un’economia a basse emissioni di CO2.

Il Low carbon Designation aiuta gli investitori a identificare i fondi low carbon e incoraggia i gestori a minimizzare il Carbon risk. È importante precisare che non è un rating, ma appunto una designazione.

Leggi tutti gli articoli Morningstar sugli investimenti sostenibili. 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia