Ibbotson: più Italia in portafoglio

Aumenta il peso delle azioni, diminuisce quello dei bond non legati all'inflazione.

Facebook Twitter LinkedIn

Cresce il peso delle azioni nei portafogli elaborati da Ibbotson Associates (gruppo Morningstar) e aggiornati ogni trimestre. I portafogli, strutturati per tre profili di rischio differenti, sono costruiti in modo da garantire un sufficiente livello di diversificazione e nello stesso tempo modificarsi per trarre vantaggio dai trend dei mercati finanziari.

Dopo un quarto trimestre 2010 in ribasso, i titoli azionari italiani hanno guadagnato il 7,5% da gennaio a fine marzo, facendo meglio dei mercati globali (-1,2%). Più in generale, l’area Euro è quella che ha ottenuto le migliori performance, mentre il rafforzamento della divisa comunitaria nei confronti delle principali valute ha influito negativamente sui rendimenti delle regioni extra-Ue. In particolare, il terremoto in Giappone e la crisi nucleare hanno aggravato il bilancio della Borsa di Tokyo, che ha perso circa il 10% nel trimestre.

Per quanto riguarda il reddito fisso, i prezzi nell’area Euro sono scesi per le aspettative di rialzo dei tassi (che poi si sono concretizzate). Il restringimento dello spread tra governativi e corporate ha avvantaggiato questi ultimi, che hanno chiuso il periodo in leggero rialzo. Bene le obbligazioni indicizzate all’inflazione, che hanno reso l’1,1%.

Cosa cambia in portafoglio
Il rialzo delle Borse ha permesso al portafoglio dinamico di sovraperformare il benchmark, mentre il moderato e l’equilibrato hanno avuto un rendimento inferiore ai rispettivi indici di riferimento, penalizzati dalla presenza di bond europei che hanno fatto peggio di quelli italiani.

Nella consueta revisione trimestrale, Ibbotson ha accresciuto l’esposizione alle azioni, dal momento che questa classe di attivo è meglio posizionata rispetto alle obbligazioni. All’interno dell’equity, è stata portata in sovrappeso l’Italia, dopo essere stata in sottopeso per tutto l’anno scorso. Nel reddito fisso, è diminuita l’esposizione ai bond nominali (ossia non agganciati all’inflazione) a fronte di un aumento della liquidità.

Nel dettaglio, per il portafoglio moderato, il cambiamento più significativo riguarda l’incremento delle azioni italiane (+1,48%), la riduzione delle obbligazioni (-4,17%) e l’aumento del cash (+3,91%). Analogamente, l’equity domestico è stato accresciuto nel portafoglio bilanciato (+3,81%); i bond sono scesi (-5,25%) e la liquidità è salita del 3,18%. Infine, l’asset allocation dinamica ha il 5,75% in più di titoli azionari italiani e il 6,33% in meno di reddito fisso.

 

I PORTAFOGLI DI IBBOTSON

Portafoglio Moderato: è un portafoglio a basso rischio che ha l’obiettivo di mantenere il valore reale del capitale. Il benchmark è 85% Barclay Capital Italy government1-3 Year bond index TR + 15% MSCI World index.

Azionario Italia

2.18%

Azionario resto del mondo

12.82%

Reits

4.70%

Obbligazioni

57.68%

Obbligazioni indic. inflazione

6.20%

Liquidità

16.32%



Portafoglio Equilibrato: è un portafoglio a medio-basso rischio che ha l’obiettivo di preservare il capitale nel medio termine. Il benchmark è 60% Barclays Capital Italy government 1-3 Year bond index TR + 40% MSCI World index.

Azionario Italia

6.26%

Azionario resto del mondo

33.44%

Reits

8.97%

Obbligazioni

40.78%

Obbligazioni indic. inflazione

5.33%

Liquidità

5.22%



Portafoglio Dinamico: è un portafoglio a medio-alto rischio che ha l’obiettivo di massimizzare il valore del portafoglio sopportando nel breve termine anche riduzioni del capitale. Il benchmark è 40% Barcalys Capital Italy government 1-3 Year bond index TR + 60% MSCI World index

Azionario Italia

9.15%

Azionario Resto del mondo

50.05%

Reits

13.09%

Obbligazioni

23.10%

Obbligazioni indic. inflazione

2.58%

Liquidità

2.03%

 






CONFRONTO TRA LE PERFORMANCE DEI PORTAFOGLI E I RISPETTIVI BENCHMARK

  Moderato   Equilibrato   Dinamico  
  Portafoglio Benchmark Portafoglio Benchmark Portafoglio Benchmark
   
Rend. % ultimo trimestre -0.40% 0.79% -0.25% 0.21% -0.14% -0.26%
Rend. % ultimo anno 1.02% 1.95% 3.59% 4.16% 5.22% 5.90%
Rend.% ultimi 10 anni 4.93% 3.61% 5.10% 3.06% 4.80% 2.44%
Volatilità a 10 anni 3.16% 2.44% 6.47% 7.21% 9.79% 11.25%
Massima Perdita Annua -1.40% -1.42% -10.80% -13.57% -18.36% -22.58%
Rendimento max annuo 12.00% 10.30% 21.27% 21.91% 28.38% 31.82%


I rendimenti sono total return ed espressi in euro al 7 aprile 2011. La variabilità dei rendimenti del portafoglio è misurata dallo scarto quadratico medio dei rendimenti trimestrali, annualizzato. La perdita massima annua viene calcolata su tutti i rendimenti di quattro trimestri consecutivi. I rendimenti dei portafogli qui presentati sono basati su indici e pertanto senza considerare altri fattori quali tracking error, costi ed imposte. Non è possibile investire direttamente in un indice. La performance storica non è indicativa di rendimenti futuri. Fonte: Ibbotson

Note: Il Barclays Capital Italy Government 1-3 Year Bond Index è un indice a capitalizzazione che misura la performande dei titoli governativi italiani con scadenze comprese tra 1 e 3 anni. L’MSCI World è un indice che comprende le 1500 azioni mondiali a più grande capitalizzazione quotate sui mercati sviluppati (così come sono definiti da Msci). Include 23 Paesi ed esclude quelli emergenti.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore