Si avvisano gli utenti che al momento stiamo riscontrando dei problemi nella fase di registrazione ai servizi Premium e che è in corso la manutenzione ordinaria della sezione Portfolio. I due servizi torneranno operativi il prima possibile. Grazie per la pazienza.

Italia, confermata crescita PIL più lenta in terzo trimestre

Il Prodotto interno lordo è aumentato del 2,6% su base annua nel periodo luglio-settembre, dopo essere migliorato del 5,0% nei tre mesi precedenti.

Alliance News 30/11/2022 | 12:31
Facebook Twitter LinkedIn

Italia-bandiera

L'Istat ha confermato mercoledì i dati relativi alla crescita economica del terzo trimestre dell'Italia, in linea con stime degli economisti ma in rallentamento rispetto ai dati del secondo trimestre.

Il Prodotto interno lordo dell'Italia è cresciuto del 2,6% su base annua nel terzo trimestre dopo essere migliorato del 5,0% nel secondo trimestre, con quest'ultimo dato rivisto al rialzo dall'iniziale incremento del 4,9%.

Su base trimestrale, invece, l'aumento dello 0,5% segue quello dell'1,1% del trimestre precedente.

La domanda nazionale al netto delle scorte ha contribuito per 1,6 punti percentuali alla crescita del PIL: 1,4 punti i consumi delle famiglie e delle istituzioni sociali private, 0,2 punti gli investimenti fissi lordi e contributo nullo della spesa delle amministrazioni pubbliche. Anche la variazione delle scorte ha contribuito positivamente alla variazione del PIL per 0,2 punti percentuali. Di contro, il contributo della domanda estera netta è risultato negativo nella misura di 1,3 punti percentuali.

Si registrano andamenti congiunturali negativi del valore aggiunto di agricoltura e industria, diminuiti, rispettivamente, dell'1,4% e dello 0,9% mentre i servizi registrano una crescita dello 0,9%.

A seguito dei dati del terzo trimestre, l'Istat prevede ora una crescita economica per l'intero 2022 pari al 3,9%.

Di Giuseppe Fabio Ciccomascolo; gfciccomascolo@alliancenews.com

Copyright 2022 Alliance News IS Italian Service Limited. Tutti i diritti riservati.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Alliance News  fornisce a Morningstar notizie aggiornate sui mercati finanziari e l'economia.