Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Vettori europei, un’occasione da maneggiare con prudenza

Le valutazioni del settore, dicono gli analisti di Morningstar, nel complesso sono interessanti. Ma le compagnie del Vecchio continente fanno fatica a riprendersi dalla pandemia. Ed è meglio fare attenzione ai debiti.

Marco Caprotti 02/11/2021 | 15:19
Facebook Twitter LinkedIn

Travel image

I titoli delle linee aree europee sono un affare, in termini di valutazione. Ma, per metterli in portafoglio, è meglio usare la prudenza. A dirlo è l’ultimo report di Morningstar dedicato al settore in cui si dice che, mediamente, le azioni del comparto hanno un rapporto price/fair value di 0,78.

Secondo i dati della IATA (International Air Traffic Association), il traffico aereo passeggeri a livello globale (misurato come revenue generate da ogni passeggero per chilometro, RPK) a giugno ha mostrato segni di debolezza. Gli RPK sono al 39,90% dei livelli prepandemici del 2019, dopo essersi leggermente ripresi dai minimi registrati a febbraio. “La graduale ripresa del traffico aereo è stata guidata da tassi globali di vaccinazione più elevati, che hanno portato al progressivo allentamento delle restrizioni dei viaggi e alla crescita del numero dei passeggeri nei grandi mercati nazionali”, spiega Joachim Kotze, Equity analyst di Morningstar e autore del report. “L'Europa è in ritardo rispetto alla ripresa globale (RPK al 30,80%). La regione paga il fatto di avere piccoli mercati e restrizioni di viaggio in alcuni paesi”.

Traffico aereo globale ed europeo a confronto
iata
Fonti: IATA e Morningstar Direct

A livello regionale, l'Europa è davanti solo al Medio Oriente (RPK al 22,30%) mentre è notevolmente indietro rispetto al Nord America (63,80%) e all'America Latina (49,80%), che hanno recuperato grazie a mercati domestici più grandi.

RPK regionali a confronto
rpk
Fonti: IATA e Morningstar Direct

“Ci sono segni di un'inversione di tendenza nel traffico aereo poiché i tassi di vaccinazione aumentano a livello globale e le restrizioni ai viaggi iniziano ad allentarsi a livello regionale”, dice l’analista. “Il fattore chiave per una ripresa continua rimane il successo dello sforzo globale di vaccinazione e la riapertura delle frontiere. Nuove varianti e un possibile aumento delle infezioni durante l'inverno nell'emisfero settentrionale del mondo potrebbero però portare a nuove battute d’arresto”.

Attenzione ai debiti
Un altro elemento con cui bisogna fare i conti quando si parla dei vettori europei sono i bilanci. In particolare alla voce debiti. “Le continue spese stanno mettendo a dura prova i conti del settore e il debito è cresciuto a dismisura dall'inizio della pandemia”, spiega l’analista. “Il rapporto fra debito e valore di mercato nel caso di Air France-KLM e Lufthansa, per esempio, è molto elevato e questo rende difficile rivolgersi ai mercati dei capitali per ulteriori finanziamenti. I vettori low cost, invece, hanno un certo margine di manovra e dovrebbero essere in grado di ripagare i debiti grazie ai flussi di cassa man mano che il settore si riprenderà”.

I debiti dei vettori europei
debiti
Fonti: Bilanci societari, PitchBook, Morningstar Research

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Vai nella sezione Azioni per altre analisi sull'equity

Clicca qui

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.