Bollettino ETF N.10 del 28 set – 25 ott 2021

In breve, le ultime novità nell'industria degli Exchange traded fund.

Morningstar 25/10/2021 | 09:52
Facebook Twitter LinkedIn

Fidelity International ha quotato lo scorso 4 ottobre 12 ETF di tipo “strategic beta”, tra azionari e obbligazionari. I prodotti includono sia una gamma di ETF sostenibili, che sfruttano le intuizioni fondamentali attive degli analisti e i rating di sostenibilità proprietari di Fidelity, sia strategie che offrono un’esposizione a società di alta qualità che mirano a pagare dividendi interessanti. Gli ETF sostenibili di Fidelity sono classificati come fondi Articolo 8 secondo la normativa SFDR.

La società di gestione VanEck ha lanciato in data 4 ottobre su Borsa Italiana due nuovi ETF tematici: il VanEck Vectors™ Rare Earths and Strategic Metals UCITS, che offre agli investitori l'accesso a società che estraggono e lavorano le terre rare e i cosiddetti metalli strategici, e il VanEck Vectors™ New China ESG UCITS ETF, che dà agli investitori accesso alle società cinesi della new economy con uno screening sui criteri ESG.

WisdomTree, emittente di prodotti ETP (Exchange-Traded Product), ha annunciatol’11 ottobre il lancio del WisdomTree Enhanced Commodity ex-Agriculture UCITS ETF (“WXAG”) su London Stock Exchange e Börse Xetra, con un MER (Management Expense Ratio) dello 0,35%. Nel mese di luglio 2021, WisdomTree ha quotato su Börse Xetra la classe azionaria con copertura in EUR del WisdomTree Enhanced Commodity ex-Agriculture UCITS ETF. Il fondo intende replicare la performance, al lordo di commissioni e spese, del Morgan Stanley RADAR ex Agriculture & Livestock Commodity Total Return Index. Lindice offre un’esposizione ampia e diversificata alle materie prime includendo energia, metalli industriali e metalli preziosi, compresi platino e palladio.

Legal & General Investment Management, uno dei maggiori asset manager al mondo, e NTR, ente esperto e leader nel settore delle energie rinnovabili, hanno dichiarato lo scorso 12 ottobre la loro intenzione di siglare una partnership per affrontare il problema dei cambiamenti climatici assieme. “Questa partnership consentirà agli investitori di Regno Unito, Europa e Asia di avere accesso al trilione di dollari stanziati dall’Ue nella transizione energetica per il 2022, mettendo insieme i 50 anni di esperienza di LGIM nel campo degli asset reali e i 20 anni di esperienza di NTR nelle rinnovabili”, si legge nel comunicato stampa.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Morningstar