Il mercato azionario è a sconto o sopravvalutato?

Abbiamo calcolato la percentuale di aziende con un rating di 4 e 5 stelle e quelle con 1 e 2 stelle nel nostro universo di analisi a livello globale. Ecco i risultati.

Fernando Luque 17/08/2021 | 12:24
Facebook Twitter LinkedIn

rating

Il mercato azionario è a sconto o costa troppo? E’ la grande domanda che si stanno ponendo milioni di investitori in tutto il mondo. In Morningstar, calcoliamo le valutazioni giornaliere dei principali mercati azionari in modo che gli investitori possano avere un'idea di quanto siano costosi o sottovalutati. Pubblichiamo queste valutazioni nel nostro Barometro del mercato globale.

Ma c'è un altro modo per valutare se le azioni sono economiche o costose: utilizzando i nostri rating azionari Morningstar. Il Morningstar Equity Rating mira a identificare le società che negoziano con uno sconto o un premio rispetto al loro valore intrinseco (o valore equo).

Ci sono diversi fattori coinvolti nel calcolo di questa valutazione.

1) Innanzitutto, identifichiamo e valutiamo il vantaggio competitivo dell'azienda definito come Morningstar Economic Moat.

2) In secondo luogo, stimiamo il valore intrinseco dell'azienda sulla base di un modello discounted cash flow.

3) Poi valutiamo il livello di incertezza che circonda l'azienda e assegniamo un punteggio che può essere Basso, Medio, Alto, Molto alto o Estremo. Questo indice di incertezza determina il margine di sicurezza richiesto per raccomandare un titolo.

4) Infine, il rating del titolo è determinato dalla differenza tra il prezzo corrente dell'azione e il valore intrinseco della società rettificato per il livello di incertezza.

Il rating del titolo è calcolato solo per le società seguite dal nostro team di analisti azionari. Alla fine di luglio Morningstar aveva valutato 1.452 società a livello globale.

Analizzando il numero di titoli che ottengono 4 e 5 stelle (titoli considerati buy) e il numero di titoli con 1 o 2 stelle (considerati sell) possiamo quindi avere un’ulteriore indicazione sul fatto che il mercato azionario sia a sconto o sopravvalutato.

A luglio la situazione è leggermente migliorata rispetto al mese precedente. La percentuale di titoli a 4 e 5 stelle è passata dal 20% al 23% e la percentuale di titoli a 1 e 2 stelle è scesa dal 36% al 34%, nonostante l'indice Morningstar Global Markets sia cresciuto dello 0,5% (in dollari) . Va detto che la stagione degli utili sembra essere stata piuttosto buona per le aziende. I nostri analisti hanno alzato il fair value per 298 società e l'hanno abbassato per 32.

rating

L’analisi dei rating ci dice anche quale sia  il mercato più interessante in termini di valutazioni tra quello americano ed europeo. Il grafico relativo a luglio (vedi sotto) mostra che l'Europa è ancora a sconto rispetto agli Stati Uniti. La percentuale di titoli a 4 e 5 stelle è del 27% in Europa rispetto al 16% negli Stati Uniti.

rating

A livello settoriale, spicca nettamente il comparto energetico per la percentuale di valutazioni a 4 e 5 stelle (51%) e il segmento sanitario per la percentuale di valutazioni a 1 e 2 stelle (48%).

rating

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Vai nella sezione Azioni per altre analisi sull'equity

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Fernando Luque

Fernando Luque  es el Senior Financial Editor de www.morningstar.es