Guida all’investimento obbligazionario

Evoluzione della pandemia e campagna di vaccinazione, inflazione, politiche monetarie e rischi sul mercato del credito sono i fattori da tenere d’occhio nel 2021.

Sara Silano 18/01/2021 | 08:59
Facebook Twitter LinkedIn

Investimenti obbligazionari

I mercati obbligazionari sono entrati nel 2021 con la consapevolezza che continuerà ad essere ricco di sfide. Innanzitutto, nonostante siano partite le vaccinazioni in molte parti del mondo, gli effetti della pandemia di Covid-19 sull’economia si faranno ancora sentire, almeno nella prima parte dell’anno. In secondo luogo, torna a fare capolino il tema dell’inflazione che, secondo alcuni gestori ed economisti non desta preoccupazione, mentre secondo altri bisognerebbe tenere d’occhio. In terzo luogo, ma collegato, c’è il tema delle politiche monetarie delle banche centrali, dopo le misure straordinarie messe in campo l’anno scorso. Infine, i bassi tassi di interesse offerti dai titoli di stato dei paesi sviluppati offrono meno tutela dagli shock di mercato rispetto al passato e spingono gli investitori a cercare valore in strumenti più rischiosi, come ad esempio le emissioni dei mercati emergenti.

La sfida economica
Il quadro macroeconomico, soprattutto in Europa, è sfidante nei prossimi mesi a causa delle restrizioni e dei lockdown imposti dalla seconda ondata pandemica. Nel suo outlook di ottobre, il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha previsto un calo del Prodotto interno lordo globale del 4,4% nel 2020 (e un rimbalzo del 5,2% il prossimo anno). L’area euro è tra le zone più colpite e si stima una riduzione del Pil dell’8,3% per il 2020 (+5,2% nel 2021), mentre negli Stati Uniti sarà circa la metà (-4,3% e +3,1% nel 2021). Per l’Italia, il Fmi indica una contrazione del 10,6% (+5,2% nel 2021). Fra le grandi economie, l’unica eccezione dovrebbe essere la Cina, che dovrebbe registrare un +1,9% per il 2020 e +8,2% quest’anno.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Vai alla sezione dedicata alle Settimane Speciali di Morningstar

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy