Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Raccolta fondi, ad aprile è positiva dopo il sell-off di marzo

Morningstar ha stimato flussi netti per 47 miliardi in Europa. I maggiori destinatari sono stati gli obbligazionari, soprattutto corporate. Segno più anche per gli azionari.

Sara Silano 27/05/2020 | 08:45
Facebook Twitter LinkedIn

Gli investitori europei sono tornati timidamente a investire in fondi a lungo termine (azionari, obbligazionari, bilanciati e alternativi) ad aprile. Morningstar ha stimato flussi netti per 47 miliardi di euro contro riscatti per 250 miliardi a marzo, quando è scoppiata la pandemia di Coronavirus. Il patrimonio, però, ha avuto una crescita maggiore, grazie al rialzo dei mercati (+6%), passando da 8.292 miliardi a 8.800 miliardi. Se includiamo i monetari è salito a 10.159 miliardi.

I fondi obbligazionari sono stati i maggiori destinatari dei flussi (+29 miliardi contro i -143 di marzo). La preferenza è andata ai corporate bond e agli high yield, ossia i comparti con un più alto profilo di rischio. Gli azionari hanno catturato 21 miliardi netti (-57 a marzo) e i bilanciati 670 milioni. Non sono riusciti a risollevarsi gli alternativi, che hanno subito riscatti netti per 7 miliardi. Infine, i monetari hanno raccolto 58 miliardi.

Flussi netti per le principali asset class ad aprile (fondi ed Etf europei)

Flussi netti per le principali asset class ad aprile

I fondi attivi a lungo termine hanno registrato una raccolta netta pari a 28,7 miliardi, quelli passivi pari a 17,9 miliardi. Questi ultimi rappresentano ora il 19,5% del totale degli asset.

Le migliori categorie
A livello di categorie, i comparti obbligazionari corporate in euro sono quelli che hanno ricevuto i maggiori flussi (9,5 miliardi), seguiti da quelli in dollari. Tra gli azionari si sono distinti i fondi sul settore tecnologia e gli internazionali large cap growth.

Migliori categorie europee per flussi netti ad aprile

Migliori categorie europee di fondi per flussi netti

La categoria che ha registrato i maggiori deflussi netti è stata quella degli azionari Usa large cap value (-2,6 miliardi), seguita dagli obbligazionari emergenti in valuta locale e dagli alternativi long-short credit e multistrategy.

I protagonisti
Nell’ambito dei gestori attivi, Mercer Global Investments è quello che ha ricevuto i flussi più alti (4,4 miliardi), seguito da Pimco ed Eurizon. Tra i provider di Etf, iShares è il primo per raccolta netta ad aprile (7 miliardi), seguito con distacco da Xtrackers e BlackRock.

Le società di gestione fondi ed Etf con i più alti flussi netti ad aprile

Migliori società di gestione per raccolta ad aprile

Sul fronte opposto, tra gli active manager è stata La Française ad avere i più alti riscatti netti (-1,7 miliardi), seguita da Invesco e M&G. Per quanto riguarda gli Etf provider, il più colpito dai deflussi è stato UBS (-960 milioni). Al secondo posto c’è Mercer Global Investments e al terzo BNP Paribas.

Il report è stato completato il 19 maggio 2020. Sono stati inclusi circa 31 mila fondi aperti ed Etf appartenenti a oltre 1.750 società in più di 35 domicili. La metodologia attuale di Morningstar potrebbe non includere gli afflussi nel periodo di sottoscrizione iniziale dei cosiddetti “fondi a finestra” nella stima dei flussi netti. Clicca qui per scaricare la metodologia.

L'analisi è stata realizzata con la piattaforma per professionisti finanziari, Morningstar Direct. Clicca qui per saperne di più sulle sue funzionalità.

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi il report completo.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia