Dove sono le opportunità fra le comunicazioni nelle Americhe

Il settore e l’indice stanno cambiando grazie all’ingresso di nuovi player nella telefonia tradizionale. Disney si lancia nello streaming. Nell’online le piccole sono a sconto. Occasioni in Messico ma, nel breve, occhio alla volatilità.

Marco Caprotti 04/02/2020 | 15:32

Il settore delle comunicazioni si sta trasformando nel continente americano. E il cambiamento, dicono gli analisti di Morningstar, può creare delle opportunità da cercare sia negli Usa che oltre i confini a sud del paese.

Dopo una corsa che ha interessato i primi tre trimestri del 2019, l’indice Morningstar Communication Services (dove sono raccolti anche i titoli delle Tlc) ha rallentato il passo. Nell’ultimo quarter dell’anno appena chiuso ha fatto vedere un progresso dell’1% (in dollari) contro il +6% segnato dal paniere generale Usa. “Le società tradizionali come AT&T e Verizon, insieme al gigante della tv via cavo Comcast dominano il paniere e, di conseguenza, ne determinano la direzione”, spiega Michael Hodel, analista di Morningstar.

Indici Morningstar Communications e Us equity a confronto
tlc usa

Dati in dollari aggiornati al 31 dicembre 2019
Fonte: Morningstar Direct

Qualcosa però sta cambiando. “Il paniere sta subendo una revisione”, dice l’analista. “Nuove società di servizi e interattive si stanno lanciando nel campo della telefonia tradizionale e i mutamenti che si vedranno nell’indice rifletteranno meglio questa trasformazione”.

I rating Morningstar nel settore Communication services
rating tlc

Dati al 31 dicembre 2019
Fonte: Morningstar Direct

Intrattenimento e online
Fra le aziende tradizionali del settore media il lancio di Disney+ a novembre ha segnato la prima mossa nella sfida che i grandi gruppi hanno lanciato al segmento dell’intrattenimento. “Il titolo Walt Disney si è mosso in alto, spinto dall’ottimismo sulla sua capacità di rimanere rilevante fra i consumatori a prescindere da quelle che saranno le dinamiche del mercato”, spiega l’analista. “L’eccitazione riguardo a una guerra nel settore ha portato gli investitori a trattare a sconto alcune piccole società che vengono ritenute poco competitive. Ci sono aziende che nel lungo termine avranno bisogno di rinforzarsi. Ma ce ne sono altre, come Viacom e AMC Networks che potranno trarre beneficio dalla richiesta di contenuti da parte delle piattaforme più grandi”.

Nel segmento online, sia Google che Facebook hanno fatto un bel rally, dopo lo scivolone legato alle indagini che le avevano coinvolte riguardo all’utilizzo dei dati personali degli utenti. “Non crediamo che le pressioni dal punto di vista regolamentare possano mettere in pericolo i business delle due società che presentano un buon rapporto fra rischio e rendimento”, dice l’analista. “Preferiamo però cercare occasioni fra le aziende più piccole, come Pinterest, che di recente sono state trattate con un forte sconto rispetto alle nostre stime di fair value”.

Lo sguardo oltre confine
Le valutazioni delle Tlc e dei media negli Stati Uniti si sono mosse verso l’alto nell’ultimo anno, lasciando poche opportunità dal punto di vista dei prezzi. “Per questo abbiamo deciso di spostare lo sguardo oltre il confine a sud dove, ad esempio in Messico, ci sono società come Grupo Televisa e America Movil (entrambi quotati anche come Adr a New York) che offrono prezzi interessanti”, dice l’analista.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi altre analisi dedicate all'azionario

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar