Come investire nell’oro a buon prezzo

Iamgold, Kinross Gold e Newmont Goldcorp sono i tre titoli del metallo giallo scambiati alle valutazioni di mercato più vantaggiose secondo gli analisti di Morningstar.

Francesco Lavecchia 07/05/2019 | 15:25

Trovare aziende di qualità nel settore dell’oro non è cosa facile. Gli operatori del settore devono far fronte alla volatilità del prezzo della commodity, per questo solo chi riesce a produrre a costi molto bassi è in grado di costruirsi una posizione di vantaggio rispetto ai competitor e dunque di generare rendimenti del capitale elevati. Tre aziende interessanti secondo gli analisti di Morningstar, sono Iamgold, Kinross Gold e Newmont Goldcorp. Nessuna delle tre aziende ha un Economic moat, ma al momento sono scambiate a un tasso di sconto rispettivamente del 40%, del 23% e del 25%.

Iamgold è la più scontata sul mercato
Iamgold è proprietaria di tre miniere (due in Africa e una in Canada) e ne gestisce una quarta attraverso una joint venture con AngloGold, ma in nessuna di queste è in grado di produrre a costi inferiori alla media del settore. Il gruppo canadese sta cercando, insieme al suo partner sudafricano, di disfarsi della proprietà di quest’ultimo sito produttivo per investire in asset più redditizi e al tempo stesso sta portando avanti una serie di iniziative per ottimizzare i flussi di cassa come il taglio della cedola e la riduzione dell’impiego di capitale. “Le nostre previsioni indicano un calo della produzione dalle 882mila once del 2018 alle 800-850mila once nei prossimi anni, che tornerà a crescere a partire dal 2022 con l’avvio dello sfruttamento di una nuova miniera nello stato dell’Ontario (Cote Gold project). Questo si tradurrà in un progresso medio dei ricavi del 10% nei prossimi cinque anni e in un’espansione del margine operativo dall’attuale 6% al 22,3% nel 2023. Il fair value stimato è pari a 5 dollari e vale a Iamgold un rating Morningstar di quattro stelle”, dice l’analista Kristoffer Inton (report aggiornato al 22 febbraio 2019).

Kinross cerca l'appoggio della Mauritania
La canadese Kinross Gold è una compagnia mineraria con asset presenti in America, Russia e Africa occidentale. Il sito di Kupol in Mauritania, una delle principali operazioni del gruppo, beneficia della vicinanza a uno dei depositi di proprietà. Questo le permette di produrre a costi relativamente bassi, ma non sufficienti a garantirle rendimenti del capitale superiori alla media dei competitor.  “Nel 2018 la produzione è scesa del 9%, sotto quota 2,5 milioni di once, ma le nostre previsioni indicano un output medio attorno ai 2,3 milioni di once a causa del bilancio negativo tra avvio di nuovi progetti e contrazione della produttività di alcune miniere. Il gruppo è in trattativa con il governo della Mauritania per l’ok alla seconda fase di esplorazione del suo sito, ma al momento assegniamo una probabilità del 50% che Kinross riesca a far approvare interamente il suo piano di allargamento. In base a queste ipotesi stimiamo un fair value pari a 4 dollari (per il titolo scambiato sul Nyse) e assegniamo a Kinross un rating di 4 stelle”, aggiunge Inton (report aggiornato 15 febbraio 2019).

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies