Come gestire la liquidità

Considerare le allocazioni in “cash” totalmente prive di rischio è un errore. In un momento in cui i tassi d’interesse sono ai minimi storici, è ancora più importante gestire bene questa parte di portafoglio. Ecco alcuni consigli pratici.

Valerio Baselli 18/04/2019 | 10:38

Se i mercati tremano e i bond non rendono più, se le banche traballano e l’incertezza torna a farsi sentire, la tentazione dell’investitore medio è sempre la stessa: nascondere i soldi sotto il buon vecchio materasso. Oggi, il materasso è stato sostituito da fondi monetari, conti deposito, buoni fruttiferi postali e soprattutto dal conto corrente. Secondo l’Abi – Associazioni bancaria italiana – attualmente sui conti correnti italiani ci sono fermi ben 1.371 miliardi di euro. L’anno scorso, inoltre, i depositi sul c/c sono aumentati di 32 miliardi rispetto ai dodici mesi precedenti, ma è cresciuto soprattutto il rapporto tra il denaro fermo sui conti e il totale: nel 2006 era pari al 23%, mentre a fine 2018 si attesta al 32%.

Se da un lato questi strumenti permettono di poter disporre dei propri soldi in qualsiasi momento e anche di “dormire tranquilli” (il rischio di perdite in conto capitale è molto basso), dall’altro offrono rendimenti sempre più poveri. La politica monetaria ultra-accomodante della Banca centrale europea, cominciata nel 2012 ha abbassato ai minimi storici i tassi d’interesse (allo zero e in alcuni casi anche sotto) e dovrebbe durare ancora per un po’. La Bce, nella sua riunione di marzo, ha comunicato che il costo del denaro dovrebbe restare fermo per tutto il 2019.

In tale contesto, la maggior parte delle opzioni “cash” offre dei rendimenti inferiori all’1% e ben al di sotto dell’inflazione; risulta quindi più facile commettere alcuni passi falsi nella ricerca di un reddito maggiore. Christine Benz, responsabile della sezione Finanza personale di Morningstar, ha stilato una serie di consigli utili nella gestione della propria liquidità.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies