L’economia circolare cerca investitori “pazienti”

Il pianeta terra soffre per lo sfruttamento intensivo delle sue risorse, l’inquinamento dell’aria e dei mari, gli sprechi energetici. L’Unione europea si è mossa lo scorso luglio con quattro direttive per migliorare l’ambiente. Ma la finanza deve fare la sua parte, anche con strumenti innovativi adatti alle piccole e medie imprese.

Sara Silano 20/03/2019 | 09:18

C’era una volta l’economia lineare e c’è tuttora, ma qualcosa sta cambiando. Lo sviluppo basato sul modello “prendi le materie prime, produci e butta via” sta seriamente compromettendo l’ambiente e accelerando lo sfruttamento di risorse, che per loro natura sono scarse. Per questa ragione, si sta facendo strada il paradigma della circolarità, ossia di un sistema strutturato per potersi rigenerare e ridurre ai minimi gli sprechi. I materiali biologici sono quindi destinati ad essere reintegrati nell’atmosfera e quelli tecnici riutilizzati senza entrare nella biosfera.

Troppi sprechi
L’economia circolare, la cui definizione viene dalla Ellen MacArthur Foundation, ha guadagnato popolarità negli ultimi anni ed è considerata da più parti una componente integrante della transizione verso uno sviluppo più sostenibile. Ad esempio, è citata nei Sustainable development goal (SDG) delle Nazioni Unite: il numero 12 richiama a una produzione e a un consumo responsabile e ci fa riflettere su alcuni dati. Il primo riguarda la crescita demografica, perché se entro il 2050 dovessimo essere 9,5 miliardi ci servirebbero l’equivalente di tre pianeti per fornire le risorse naturali necessarie a mantenere gli attuali stili di vita. Il secondo è relativo all’acqua, perché ancora oggi circa due miliardi di persone non hanno accesso a quella potabile. Il terzo, ma potrebbero essercene molti altri, è sull’efficienza energetica: se si passasse alle lampadine a basso consumo si potrebbero risparmiare ogni anno nel mondo circa 120 miliardi di dollari.

La plastica è sicuramente uno degli esempi di sprechi nel modello lineare. Secondo i dati riportati da Sustainalytics, la sua produzione è cresciuta di venti volte dagli anni Sessanta al 2018 e si stima che possa raddoppiare nel prossimo ventennio. “Con 8 milioni di tonnellate di plastica che finiscono negli oceani ogni anno, è necessario riconsiderare il modo in cui facciamo, usiamo e ricicliamo questo materiale”, spiega in una nota Ewelina Łukasik-Morawska, manager specializzata su engagement di Sustainalytics. “E’ necessario optare per soluzioni riciclabili, eliminare gli sprechi nei processi produttivi, privilegiare le energie rinnovabili ed evitare l’uso di sostanze chimiche tossiche”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies