Sviluppo e investimenti sostenibili, l’Europa ha fretta

Costituito il gruppo di tecnici che lavorerà sull’attuazione del Piano di azione, in particolare sulla proposta di tassonomia di queste attività. Intanto è stata aperta la consultazione pubblica per inserire i fattori ESG nella consulenza finanziaria e assicurativa.

Sara Silano 28/06/2018 | 11:20

Sullo sviluppo sostenibile, l’Unione europea non vuole perdere tempo. In meno di sei mesi, siamo passati dalle raccomandazioni dell’High-level expert group (HLEG) alle prime misure concrete di attuazione del Piano di azione e alla costituzione del gruppo di tecnici incaricato di assistere la Commissione nei lavori per implementarlo.

Le tappe fondamentali
Andiamo con ordine. A fine gennaio, l’HLEG pubblica le raccomandazioni per indirizzare l’economia e il sistema finanziario verso uno sviluppo sostenibile. Sulla base di questo lavoro, l’8 marzo la Commissione europea presenta il suo Piano di azione che si pone principalmente tre obiettivi: orientare i flussi di capitale verso investimenti sostenibili, gestire in modo più efficace i rischi finanziari che derivano dal cambiamento climatico, dal consumo di risorse, dal degrado ambientale e dalle disuguaglianze sociali, migliorare la trasparenza e incoraggiare un approccio di lungo periodo delle attività economico-finanziarie.

Il 24 maggio presenta il primo pacchetto di tre proposte di regolamento. La prima riguarda l’introduzione di una tassonomia delle attività economiche sostenibili, ossia una serie di criteri omogenei per qualificarle come tali e che potrebbe poi essere usata come base per definire degli standard anche per i prodotti finanziari. La seconda fa riferimento alla trasparenza (disclosure) da parte degli investitori istituzionali e dei consulenti sui rischi e le opportunità legate alle tematiche ESG (Environmental, social e governance). Il terzo è relativo all’introduzione di benchmark low carbon e positive-carbon impact per le strategie di de-carbonizzazione dei portafogli e allineamento con gli obiettivi di COP21 sul surriscaldamento terrestre.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies