Il Morningstar rating per i singoli Paesi europei nel primo trimestre 2018

L’Italia non riesce a risalire dalla 14esima posizione. Prima è l’Olanda, seguita da Svizzera e Danimarca.

Sara Silano 13/06/2018 | 12:09

I fondi italiani cominciano il 2018 da dove avevano finito il 2017, ossia al 14esimo posto, con 2,91 stelle di rating medio equi-ponderato in una classifica che copre 20 Paesi europei. A dirlo è l’ultimo Morningstar European rating analysis on investment funds, lo studio trimestrale curato da Nikolaj Holdt Mikkelsen e Ali Masarwah, che rappresenta una valutazione quantitativa del rendimento aggiustato per il rischio dell’universo dei fondi ed Etf (Exchange traded fund) domiciliati nel Vecchio continente.

Poche le variazioni in testa alla classifica. L’Olanda è prima con un rating medio equi-ponderato di 3,46 stelle (erano 3,54 a fine dicembre 2017). La Svizzera scavalca la Finlandia e si posiziona seconda con 3,44 stelle e la Danimarca risale al terzo posto (3,41). L’Irlanda e il Lussemburgo dove sono domiciliati molti comparti cross-border venduti anche in Italia, sono rispettivamente settima (in miglioramento da fine dicembre) e undicesimo (in peggioramento).

Rispetto al rating equal-weighted, quello dei fondi italiani ponderato per il patrimonio, ossia che tiene conto di come gli investitori hanno allocato gli asset all’interno dell’universo dei fondi, è migliore. Il giudizio complessivo è di 3,21 stelle, con il segmento dei bilanciati che distacca gli azionari e gli obbligazionari. Solo il 35% del patrimonio è in comparti a 4 o 5 stelle. Tra i mercati più grandi per masse gestite, solo la Spagna fa peggio. (I calcoli sono fatti sugli asset con Star rating per cui sono esclusi tutti i fondi in categorie che non ricevono questa valutazione. Nell’universo italiano, gli obbligazionari e i bilanciati a scadenza, che hanno dominato i debutti negli ultimi anni, sono i principali assenti).

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies