Il Trump rally non è amico dell’ambiente

Wall Street rimane in sottopeso nell’indice Morningstar Global Sustainability dopo il ribilanciamento di fine 2016. Diminuisce il peso dei finanziari e aumenta quello dei tecnologici.

Sara Silano 16/02/2017 | 00:31
Facebook Twitter LinkedIn

Wall Street ha iniziato l’anno bruciando ogni record con il Dow Jones oltre i 20 mila punti e l’S&P 500 sopra i 2.300. Eppure, dopo il ribilanciamento di fine 2016, nell’indice Morningstar Global Sustainability rimane in sottopeso di circa due punti percentuali rispetto ai benchmark tradizionali, che non prestano attenzione ai fattori sociali, ambientali e di governance (ESG).

Proprio colui che è considerato il principale artefice del recente rally di Wall Street, ossia il neo presidente Donald Trump, è anche il sostenitore di politiche poco rispettose dell’ambiente. Ad esempio, uno dei suoi primi atti ufficiali è stata l’imposizione del silenzio-stampa all’Environmental protection agency, in attesa di rivedere la sua strategia di comunicazione al pubblico. Inoltre, dal sito della Casa Bianca sono spariti tutti i riferimenti al problema del surriscaldamento globale.

Passi indietro
Come si legge in una nota di Degroof Petercam Asset management, “gli Stati Uniti sono tra i maggiori consumatori di carbone mentre le energie rinnovabili rappresentano ancora oggi una porzione troppo piccola del loro mix energetico. Nonostante alcuni recenti progressi, i primi passi della presidenza Trump non lasciano ben sperare, soprattutto in campo ambientale. Il presidente neo-eletto difficilmente si impegnerà nel raggiungere gli obiettivi previsti dall’Accordo di Parigi sulla riduzione dei gas serra. Inoltre, il suo programma politico, noto come An American First Energy Plan, prevede un chiaro supporto a un aumento della produzione di carbone”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Bank of America Corp38,36 USD0,00Rating
DPAM L Bonds Government Sustainable H A1.352,30 EUR0,00Rating
Samsung Electronics Co Ltd78.500,00 KRW0,00Rating
Zimmer Biomet Holdings Inc163,42 USD0,00Rating

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies