C’è una scadenza nel bilanciato italiano

I fondi di allocation a cedola non esistono in altre parti d’Europa, mentre nel Belpaese hanno masse pari a circa il 15% della capitalizzazione di Borsa e rappresentano il 28% del patrimonio del risparmio gestito domestico. Ma a causa di deflussi anticipati e alte commissioni rischiano il flop.

Francesco Paganelli 23/06/2016 | 09:57

In un mondo a tassi negativi la caccia al rendimento è aperta. In Europa i flussi di investimento si sono così diretti principalmente verso due classi di fondi: bilanciati e alternativi. Mentre i secondi rappresentano ancora una fetta relativamente piccola del totale di asset gestiti, i primi rivestono spesso un ruolo centrale nei portafogli degli investitori. I bilanciati hanno quindi avuto una crescita organica del 16% nel 2015, molto superiore all’equity (0,72%) e al reddito fisso (1,4%), oltrepassando i mille miliardi di euro di asset.
L’industria italiana del risparmio gestito ha accettato la sfida e, in un contesto di mercato favorevole, ha realizzato negli ultimi anni nuovi record di raccolta. A differenza di altri mercati, però, nel Belpaese i flussi si sono concentrati verso i fondi a scadenza predefinita (anche conosciuti come fondi a cedola), trainando la crescita del patrimonio gestito di diverse società. Se inizialmente i fondi a cedola erano prevalentemente obbligazionari, infatti, la rotazione tra bond e bilanciati si è verificata anche in questo universo.
Nuovi fondi a scadenza
La discesa dei tassi di interesse è uno dei motivi del cambio di rotta. L’orizzonte temporale dei fondi a scadenza è spesso di cinque anni: per gli obbligazionari, quindi, la caduta dei tassi nell’Eurozona ha reso sempre più complicato costruire portafogli con rendimenti o cedole interessanti - a parità di rischi. Così, i nuovi mandati prevedono anche l’investimento in titoli azionari e pertanto Morningstar classifica questi comparti nei “Bilanciati Altro”.
La popolarità dei fondi a cedola bilanciati è un fenomeno prevalentemente italiano, quasi sconosciuto in altre parti del mondo. La loro crescita è stata rapida e robusta. Questi comparti non esistevano prima del 2012, ma le masse gestite sono praticamente triplicate nel giro di 24 mesi e superano oggi i 60 miliardi di euro, quasi il 15% dell’intera capitalizzazione di Borsa Italiana. Per capirne l’impatto sull’industria a livello locale basti pensare che il 28% del patrimonio dei fondi domiciliati in Italia è oggi concentrato in una sola Categoria Morningstar, i Bilanciati Altro.
Patrimonio fondi domiciliati

Per le principali società di gestione del risparmio italiane i numeri sulla raccolta mostrano il ruolo importante giocato negli ultimi tre anni sia dalle strategie multi asset in generale, sia dai Bilanciati a scadenza predefinita (cioè dalla categoria Bilanciati Altro).

Flussi netti annuali società italiane

 

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Francesco Paganelli

Francesco Paganelli  è Fund Analyst di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies