I più letti del mese di dicembre

Strategie di portafoglio e previsioni per il 2016 fanno il pieno di clic. Gli investitori sono interessati anche alla quotazione dei fondi e ai cambiamenti di rating degli Etf.

Sara Silano 07/01/2016 | 16:24

A dicembre, gli investitori progettano l'anno nuovo. Tra gli articoli più letti ci sono quelli sulle strategie di portafoglio per il 2016 e le previsioni dei gestori. Interessano anche i cambiamenti nell'industria e i rating Morningstar.

L'anno che verrà
Strategie di portafoglio per il 2016
Morningstar dedica l’intera settimana agli scenari economici e di mercato per il nuovo anno. Quali sono i titoli su cui puntare, i migliori fondi ed Etf per coltivare i propri risparmi.

10 azioni per 12 mesi
Business di qualità e valutazioni convenienti: questa è la combinazione ideale che gli investitori dovrebbero investire nelle aziende. Ecco, settore per settore, i titoli proposti dagli analisti di Morningstar per il 2016.

Chi farà meglio dei governativi nel 2016
Le azioni continueranno a fare bene, anche se il ciclo rialzista si sta concludendo. I corporate bond beneficeranno della prima fase di rialzo dei tassi. Ecco la strategia di Andy Brunner (Morningstar) per i prossimi mesi.

Gestori, 2016 ancora azionario
L’indice di sentiment, calcolato da Morningstar, mostra un maggiore ottimismo per i mercati sviluppati. Piazza Affari è tra le preferite. Poche opportunità tra i titoli governativi tedeschi e americani.

Borse Usa da fine ciclo?
OUTLOOK AZIONARIO. Nel complesso le valutazioni del mercato sono poco interessanti, ma ci sono opportunità in settori fuori moda.

Il mercato non capisce il business dell'Alzheimer
Crescono i costi per curare i sempre più numerosi casi di demenza facendo più ricco un mercato già miliardario. Le aziende che lavorano nel segmento cambiano approccio e possono aumentare il loro vantaggio competitivo. Ma le valutazioni restano a sconto.

Rating e industria dei fondi
Etf a cinque stelle crescono
Nel corso dell’anno, 63 replicanti hanno ottenuto il massimo punteggio del Morningstar Rating. Le categorie azionarie dei paesi sviluppati sono le più presenti, grazie al rally dei mercati.

Fondi in Borsa, il risparmiatore lo sa?
A un anno dall’inaugurazione del segmento a loro dedicato, hanno toccato quota 100, ma il percorso è stato a ostacoli. Sono più economici di quelli tradizionali, ma è difficile acquistarli.

Gli azionari emergenti rialzano la testa
Ad ottobre, i flussi netti sono stati positivi dopo nove mesi da dimenticare. Merito degli indicizzati. In generale, gli ultimi trenta giorni hanno visto crescere la popolarità dell’equity. Bilanciati e alternativi rallentano il passo.

La carta dei desideri per il 2016
Morningstar ha stilato la lista di 15 “promesse” che potrebbero rendere l’industria finanziaria migliore.





Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar