Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Morningstar, le azioni più seguite a marzo

I finanziari sono stati i più seguiti del mese. Fiat e l'energia italiana continuano a restare ai primi posti. Cresce l’interesse per il biotech.

Azzurra Zaglio 08/04/2014 | 13:05
Facebook Twitter LinkedIn

Enel ed Eni anche a marzo sono stati fra i titoli più ricercati dai lettori di Morningstar.it. A loro si è aggiunta A2a, un'azienda di media capitalizzazione presente soprattutto nel Nord Italia che segue tutte le fasi della filiera dell’energia elettrica e del gas, dalla produzione sino alla distribuzione e alla fornitura al cliente finale.

Il settore dominante è stato però quello dei finanziari (banche e asset management) con Banca Monte dei Paschi di Siena, Unicredit Spa, Intesa Sanpaolo Azimut Holding Spa. I primi tre titoli sono stati interessati dalle notizie sulla compravendita di quote da parte di Blackrock.

A fine aprile l'azionariato del Monte sarà più definito: tutti i soci si riuniranno in assemblea per l'esame del bilancio 2013 chiuso con 1,4 miliardi di perdite e si vedrà anche la quota reale del fondo Usa, che ha ufficialmente il 5,74% di Rocca Salimbeni, anche se alcune indiscrezioni lo danno fino all'8%.

La corsa di Fiat
Il Lingotto, intanto, non perde smalto. Fiat, nell'ultima assemblea del 31 marzo in Italia, ha approvato il bilancio 2013, chiuso con un utile netto di circa 1,9 miliardi. Inoltre, l'Ad Sergio Marchionne ha detto che entro il 2018 il gruppo sarà capace di fare oltre 6 milioni di vetture, prevedendo di farne uscire 4,5/4,6 milioni solo nel 2014.

Il resto è salute
Chiudono la top ten di marzo le biotecnologie. Cell Therapeutics, nonostante la bassa capitalizzazione di mercato continua a suscitare l'interesse degli investitori. Il gruppo di Seattle sviluppa, acquista e commercializza trattamenti antitumorali mirando alla riduzione degli effetti collaterali delle terapie tradizionali. 

Il gruppo BB Biotech, invece, è più orientato agli investimenti in società del settore e affini tramite l’acquisizione di partecipazioni, rappresentando così, a livello mondiale, uno dei maggiori operatori del settore.

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Azzurra Zaglio

Azzurra Zaglio  è stata Redattrice di Morningstar in Italia.