Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Walewski (Alken) gestore dell’anno Azionario Europa

E’ un manager contrarian che non investe in base ai trend di mercato, dicono gli analisti di Morningstar. Adotta uno stile opportunistico e non ha paura di chiudere il fondo per proteggere i suoi investitori. L’unico neo sono le commissioni di performance.

Maarten van der Pas 03/04/2014 | 11:53
Facebook Twitter LinkedIn

“Un bell'esempio di stewardship”, dice di Nicolas Walewski  l’analista di Morningstar Thomas Lancereau.  "Lo si vede dalla sua decisione di chiudere Alken European Opportunities alle nuove sottoscrizioni per proteggere i rendimenti degli investitori esistenti. Significa che rifiuta soldi per difendere gli interessi degli attuali sottoscrittori. Ha già chiuso il fondo nel 2007 e di nuovo nel 2013". Questo è uno dei motivi per cui Walewski è stato premiato come gestore dell'anno per la categoria Azionari Europa nel corso di una cerimonia speciale giovedì 27 marzo nell'ambito della Morningstar Investment Conference Europe di Amsterdam. Gli altri candidati al premio erano Tim Stevenson (Henderson Horizon Pan European Equity e Henderson Euro Trust) e Isabel Levy (Métropole Sélection).

Impegno
Nicolas Walewski ha accumulato 20 anni di esperienza di investimento. Ha iniziato la sua carriera nel 1993 presso il Crédit Lyonnais. Dal 1999 ha lavorato come manager presso Banque Syz, dove ha prodotto ottimi risultati alla guida di Oyster European Opportunities Fund. Walewski ha fondato Alken Asset Management nel dicembre 2005 e si è circondato di una squadra forte in termini di esperienza e qualifiche. Nei cinque anni fino a fine febbraio 2014 Alken European Opportunities ha ampiamente superato i suoi concorrenti. "Apprezziamo anche che Walewski, come la maggior parte dei membri del team, investa nel suo fondo”, dice Lancerau. “Questo è un buon modo per dimostrare l'impegno verso gli investitori ".

Opportunismo
Lo stile di investimento di Walewski è in gran parte opportunistico. "Si interessa di imprese in cui tutte o alcune delle attività sono sottovalutate dal mercato, titoli dimenticati, o società con fonti di crescita degli utili che non sono state prezzate dal mercato. Qualunque sia la tesi di investimento, il gestore preferisce imprese guidate da un management credibile e in grado di realizzare l'elevato potenziale di redditività dell'azienda ", spiega l’analista di Morningstar. "Il fondo segue uno stile opportunistico e questo gli permette di investire con convinzione senza essere vincolato da un indice e da posizionamenti in termini di stile o capitalizzazione di mercato. Alken European Opportunities è una buona opzione per gli investitori con un appetito per il rischio".

Walewski cerca di evitare gli eccessi del mercato e può effettivamente sembrare controcorrente nelle sue scelte di investimento. E' rimasto fuori dal ciclo di mercato che ha favorito commodity e mercati emergenti, per esempio. "La forza delle convinzioni di Walewski è impressionante", dice Lancereau. "Il fatto che non abbia investito in azioni europee legate ai paesi emergenti e al mercato delle materie prime mette in evidenza il suo stile di investimento. Non si muove seguendo i trend di mercato e non si fa trascinare dalla massa".

La sua cautela con i mercati emergenti - troppo dipendenti dalla crescita degli investimenti - ha pagato nel 2013. Walewski ha invece investito in Sberbank e Gazprom e rimane ottimista circa i fondamenti di queste società russe, mantenendoli nel portafoglio del fondo nonostante la crisi in Ucraina e il calo dei titoli quotati a Mosca. "La performance di Alken European Opportunities non ha sofferto troppo nei primi due mesi del 2014, e ciò illustra la capacità di Walewski nella costruzione del portafoglio", sottolinea Lancereau.

Debolezza
Esiste un rovescio della medaglia: la commissione di performance di Alken European Opportunities. "Sono calcolate trimestralmente e non vi è alcun high-water mark (cioè una soglia limite al di sopra della quale viene calcolata la commissione legata alla performance del fondo). Questo non è nell'interesse degli investitori a lungo termine ed è ancora più deplorevole in quanto Alken di solito dimostra di avere un atteggiamento favorevole verso i propri clienti. Tuttavia, la nostra opinione su Walewski e Alken European Opportunities rimane favorevole”, dice l’analista.

Il fondo ha un Morningstar Analyst Rating pari a Silver. Questo è il giudizio attribuito a un fondo che gode di un’alta opinione da parte degli analisti, presentando considerevoli punti di forza su quasi tutti i cinque pilastri di analisi (Persone, Società, Processo, Performance e Costi).

Leggi il report di Alken European Opportunities

Il Premio Morningstar come Gestore Europeo dell’Anno
I vincitori del  “Morningstar Fund Manager of the Year Award” sono nominati e selezionati dal team di ricerca europeo di Morningstar, composto da oltre 30 analisti di fondi. Solo i manager con Analyst Rating positivo - pari a Gold, Silver o Bronze - sono candidabili. Prima di essere valutati positivamente, i fondi vengono sottoposti a una rigorosa indagine qualitativa, utilizzando la metodologia fondata su cinque pilastri. Gli analisti considerano la qualità della gestione, la forza del processo utilizzato per guidare il fondo , la qualità della società (compreso il modo in cui tratta gli investitori nei suoi fondi), le performance e i costi.I manager nominati devono avere ottenuto ottime performance nel 2013 , ma, cosa più importante, devono anche aver dimostrato la capacità di servire gli investitori nel lungo termine.Solo tre di questi premi sono assegnati ogni anno a livello europeo: Gestore dell’Anno Azionario Europa, Gesto dell’Anno Azionario Internazionale e Gestore dell’Anno Obbligazionario Europa.

Clicca qui per rivedere le foto e i video dell'evento, tra cui l'intervento di apertura di Sua Maestà la Regina Maxima e la premiazione del Manager of the Year.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Maarten van der Pas

Maarten van der Pas  is Financial Markets Editor bij Morningstar Benelux