Benvenuti sul nuovo sito Morningstar.it! Scopri quali sono i cambiamenti e come le nuove funzionalità ti possono aiutare ad avere successo negli investimenti.

Idee di investimento per un portafoglio Usa

Nike, Caterpillar e Kellogg hanno un Economic moat e sono scambiati a tassi di sconto elevati.

Francesco Lavecchia 06/08/2019 | 11:45

I risultati di Nike battono le attese e gli analisti di Morningstar confermano il fair value di 98 dollari che al momento vale al titolo un rating di 4 stelle. “Il quarto trimestre del 2019 si è concluso con un fatturato che ha toccato quota 10,18 miliardi di dollari grazie alla buona performance della Cina che ha fatto registrare una crescita del 15,6%  (contro il +13% delle previsioni). Questi dati danno sostengono alle stime per i prossimi 10 anni che indicano un progresso medio dei ricavi del 7% sostenuto dalle vendite in Cina. In questo mercato il brand Nike è considerato un marchio premium, cosa che permette all’azienda di applicare mark-up elevati sul prezzo di vendita, e ci aspettiamo che l’espansione dei ricavi nel paese asiatico faccia dunque da traino anche ai margini di profitto”, dice David Swartz, analista azionario di Morningstar (report aggiornato al 31 luglio 2019).

I punti di forza di Nike
“Il modello di business di Nike ha molti punti di forza: grazie a un ampio portafoglio di prodotti e alla forte presenza sui mercati globali riesce a mitigare il rischio legato alle performance di un singolo segmento di prodotto o di una singola regione, mentre le elevate economie di scala garantiscono di generare enormi flussi di cassa che l’azienda utilizza anche per finanziare la ricerca e gli investimenti nel marketing. Inoltre, l’apertura di negozi mono-brand e lo sviluppo del segmento online contribuiranno ad ampliare ulteriormente i margini di profitto”.

Caterpillar, la trimestrale non dice tutto
L’utile per azione di Caterpillar nel secondo trimestre ha deluso il consenso degli analisti facendo scendere le sue quotazioni del 10%. Ora il titolo è scontato di circa il 25% rispetto al fair value di 169 dollari ed è valutato con un rating Morningstar di 4 stelle (report aggiornato al 24 luglio 2019). “Uno dei principali freni alla crescita dell’azienda è stata la crescente concorrenza in Cina, dove ricava il 10% del suo fatturato. Ma nonostante questo non mancano i fattori positivi che sostengono il nostro ottimismo sul futuro andamento del gruppo: Caterpillar continua a investire in tecnologia per sostenere la forza del suo brand, ha aumentato il peso dei ricavi prodotti dal segmento servizi - che presenta margini di profitto più alti - e sta lavorando per rendere più efficiente la struttura operativa. Inoltre, a favore dell’azienda giocano importanti trend di lungo periodo come la crescita della popolazione nelle aree urbane, che promette di aumentare la domanda di nuove abitazioni”, dice Scott Pope, analista azionario di Morningstar. “Per questo confermiamo le nostre stime per i prossimi cinque anni che indicano un progresso medio dei ricavi del 4% e un margine operativo stabile attorno al 15%”.

Kellogg conviene anche dopo il recente balzo in avanti 
Le quotazioni di Kellogg sono salite del 10% dopo la pubblicazione dei risultati del secondo trimestre, ma continuano a essere convenienti rispetto al fair value di 78 dollari stimato dagli analisti (report aggiornato all’1 agosto 2019). I numeri certificano una crescita delle vendite in tutti i mercati e dimostrazione l’efficacia delle decisioni prese dal management. “Negli ultimi anni Kellogg ha ripensato la sua strategia di distribuzione. Ci aspettiamo che ora possa liberare delle risorse utili a rafforzare ulteriormente il portafoglio brand e a finanziare nuove iniziative di marketing. Intanto ha modificato il packaging di alcuni prodotti in modo da renderli più competitivi in alcune tipologie di negozi come i discount e infine ha acquisito il marchio Pringles al fine di rafforzare il  suo posizionamento sui mercati globali”, dice Erin Lash analista azionaria di Morningstar. “Kellog è leader indiscussa negli Stati Uniti nel segmento dei cereali nel quale è riuscita a costruirsi una posizione di vantaggio grazie al valore del suo portafoglio brand e alle elevate economie di scala, e nei prossimi cinque anni ci aspettiamo che il gruppo statunitense possa crescere a un ritmo del 2%”.

 

 

Leggi tutti gli articoli della collezione Azioni Analisi e Strategie

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Caterpillar Inc114,06 USD-3,25
Kellogg Co63,25 USD-0,97
Nike Inc B80,44 USD-3,44

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar