Dove investire tra gli industriali

I segmenti difesa e aerospaziale e dei servizi per il settore manifatturiero sono quelli che presentano le valutazioni più interessanti, dicono gli analisti di Morningstar. Tra questi, Wesco e Rolls-Royce hanno qualità e tassi di sconto elevati.

Francesco Lavecchia 16/04/2019 | 11:05

Wesco International ha ceduto oltre l’11% negli ultimi 12 mesi e ora è scambiata a un tasso di sconto di circa il 40% rispetto al fair value. All’interno del settore industriale, l’azienda statunitense svolge il ruolo di intermediario tra i fornitori di manufatti e i loro clienti. Questi ultimi considerano Wesco come un punto di riferimento per tutte le esigenze relative alla propria catena di fornitura e trovano valore nel vasto assortimento di prodotti che la sua rete può offrire e nella possibilità di semplificare il processo di approvvigionamento. I fornitori, invece, sono attratti dalla grande base di clienti di Wesco e la vedono come una fonte di crescita per il loro business.

Flussi di cassa stabili nonostante la ciclicità del settore
Il gruppo opera in un settore altamente frammentato, ma grazie alle elevate economie di scala è riuscito a realizzare un vantaggio di costo rispetto ai competitor e dunque a garantirsi una redditività del capitale superiore alla media (Economic moat).


“L’azienda opera in settori legati al ciclo economico, ma nonostante questo ha dimostrato di essere sempre in grado di generare elevati flussi di cassa anche in contesti macroeconomici sfavorevoli. La liquidità prodotta negli anni è stata largamente investita in nuove acquisizioni, in iniziative per stimolare la crescita organica del business e nel riacquisto di azioni proprie e siamo convinti che anche in futuro il management continuerà su questa linea”, dice Brian Bernard, analista azionario di Morningstar. “Ci aspettiamo che la ripresa del settore manifatturiero e gli investimenti fatti permetteranno a Wesco di tornare a crescere a un ritmo medio del 5% nei prossimi cinque anni e stimiamo un fair value pari a 88 dollari” (report aggiornato al 5 marzo 2019).

Rolls-Royce, il taglio dei costi ha funzionato
Rolls-Royce ha guadagnato il 7% negli ultimi 12 mesi, ma nonostante questo il titolo è scambiato a un tasso di sconto del 20% rispetto al fair value di 11,40 sterline (report aggiornato al 18 dicembre 2018).

L’azienda britannica progetta e produce motori per aerei civili e militari ed è riuscita a costruirsi una forte posizione di vantaggio grazie all’elevato valore dei suoi marchi e al forte potere contrattuale nei confronti della clientela. I costanti investimenti in ricerca e sviluppo gli permettono di offrire sul mercato prodotti all’avanguardia tecnologica dai quali riesce a ricavare margini di profitto elevati, mentre l’alto grado d’integrazione nei processi di produzione delle aziende clienti la mettono al riparo dalla concorrenza sul prezzo, cosa che si traduce in una redditività del capitale superiore alla media. 

“Abbiamo recentemente alzato il fair value del titolo a 11,40 sterline per tenere conto dei benefici prodotti dall’opera di razionalizzazione dei costi. Inoltre, ci aspettiamo che Rolls-Royce sia in grado di aumentare ulteriormente la sua quota di mercato del 3% nel segmento degli aeromobili di grosse dimensioni grazie al debutto dei modelli di nuova generazione e riesca a compensare la contrazione della spesa per la difesa con le maggiori entrate derivanti dal segmento servizi. Sulla base di queste ipotesi stimiamo per i prossimi cinque anni una crescita media del fatturato del 3,3% e un miglioramento del margine operativo dall’attuale 3% all’8% nel 2023”, dice Denise Molina analista azionaria di Morningstar.

 

Clicca qui per accedere alla raccolta degli articoli su idee di investimento azionarie e mercati

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Rolls-Royce Holdings PLC856,00 GBX-1,61
WESCO International Inc48,31 USD-1,51

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar