Un po’ di Francia in portafoglio

Criteo e Sodexo hanno subito forti passivi nell’ultima ottava, ma secondo gli analisti di Morningstar, il mercato sottovaluta oltremodo i due titoli.

Francesco Lavecchia 03/04/2018 | 10:11

In difficoltà sui listini, ma con una marcia in più in portafoglio. Criteo e Sodexo hanno sofferto in Borsa nell’ultima settimana di contrattazioni, cedendo rispettivamente l’8,9% e il 16,4%, ma secondo gli analisti di Morningstar promettono di creare valore per gli azionisti.

Criteo è un’azienda francese attiva nel settore dell’online media. Gli analisti riconoscono al gruppo una posizione di vantaggio competitivo per effetto del suo redditizio business di intermediazione tra domanda e offerta all’interno del mercato pubblicitario digitale. L’azienda, infatti, compra spazi pubblicitari su vari siti e app e li vende alle società che hanno necessità di promuovere i propri prodotti. I suoi algoritmi e il suo database le permettono di customizzare al meglio le campagne pubblicitarie, per questo motivo i suoi clienti sono disposti a pagare prezzi più alti, perché sicuri di avere rendimenti elevati dai loro investimenti pubblicitari, e i fornitori di spazi pubblicitari lo ritengono un interlocutore privilegiato perché sanno che essa è in grado di acquistare a prezzi maggiori mantenendo margini di profitto superiori alla media. 

Criteo, dati oltre le attese
“I risultati riportati dal gruppo nel quarto trimestre del 2017 sono stati superiori alle nostre attese: rispetto allo stesso periodo dello scorso anno il fatturato è salito del 23% grazie al forte aumento del numero dei clienti (+819) e il margine operativo è salito di 120 punti basi nonostante i continui investimenti in Ricerca e Sviluppo”, dice Ali Mogharabi analista azionario di Morningstar. “In base a questi ultimi dati abbiamo aggiornato le nostre previsioni per i prossimi cinque anni, che ora indicano un progresso medio dei ricavi del 7%, e dunque alzato la stima del fair value da 34 a 37 dollari (per l’ADR scambiata sul Nyse, report aggiornato al 14 febbraio 2018)”. 

Sodexo è crollata in Borsa dopo il profit warning annunciato in sede di presentazione dei risultati del primo semestre. Rispetto allo scorso anno l'utile operativo è sceso del 7,4%. Questa contrazione, sebbene possa essere in parte motivata dal negativo andamento dei tassi di cambio, mette in evidenza le difficoltà del gruppo nel mercato nordamericano nel quale paga, rispetto ai competitor, una minor competitività sui costi e una minor efficienza operativa.

Difficoltà superabili per Sodexo
“Nonostante questo non siamo pessimisti sul futuro andamento del gruppo francese. Sodexo è uno dei pochi operatori di ristorazione a livello globale ed è ben posizionato per beneficiare della tendenza all'esternalizzazione di questo servizio da parte delle strutture sanitarie e scolastiche”, dice Michael Field di Morningstar.

“Nel primo semestre l’azienda ha registrato una crescita organica (al netto delle acquisizioni) del 2% e sebbene le guidance sui progressi del fatturato previsti per la fine dell’esercizio siano state abbassate (da una forchetta compresa tra il 2 e il 4% a una tra l’1 e l’1,5%) Sodexo ha dimostrato di saper mantenere un alto tasso di fidelizzazione dei clienti (quasi il 94% in media). Crediamo che con un maggior focus sulla crescita delle vendite nei segmenti scuola e sanità, Sodexo sarà in grado di risollevare il business nel nord America e per questo lasciamo invariate le nostre previsioni di lungo termine e il fair value del titolo pari a 110 euro” (report aggiornato al 29 marzo 2018).  

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo
Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Criteo SA ADR23,01 USD-1,16
Sodexo87,80 EUR-0,79
Info autore Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia