Per continuare ad usare il sito, devi abilitare i cookies. Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla nostra policy relativa ai cookie e sul tipo di cookies che usiamo. Accetto i Cookies

Strategie di portafoglio per il 2018

Dopo un anno positivo sui mercati azionari, il clima di euforia potrebbe giocare brutti scherzi. Ecco come prepararsi alle sfide future.

Sara Silano 18/12/2017 | 08:43

A rising tide will lift all boats” (l’alta marea solleverà tutte le barche, Ndr) è un detto americano, reso popolare da John Fitzgerald Kennedy, molto usato da politici ed economisti per esprimere l’idea che un generale miglioramento congiunturale andrà a beneficio di tutti. Descrive bene anche il sentiment sui mercati azionari nel 2017, anno che è destinato ad essere uno dei migliori dal 2013, se non dal 2009.

L’indice Morningstar emerging market è in crescita di circa il 17%, quello dell’Eurozona del 14,5% e quello dei mercati sviluppati dell’8,7% (tutti i dati sono in euro al 13 dicembre). Le performance elevate generano ottimismo tra gli investitori, che alimenta gli acquisti. “Il nostro indicatore globale del sentiment mostra un atteggiamento positivo verso la maggior parte delle attività finanziarie”, dice Matthias Palowski, Associate portfolio manager di Morningstar investment management. “Questo significa che potrebbe cominciare un periodo potenzialmente complesso per gli investitori”.

Detto in altri termini, non si può pensare di guadagnare tanto senza rischiare nulla, esattamente come non ci si può abbuffare a Natale e sperare di non ingrassare (a parità di altre condizioni). Morningstar dedica l’intera settimana allo studio dei trend che hanno caratterizzato il 2017 sui mercati e nell’industria del risparmio e alle prospettive per il 2018, passando in rassegna i diversi strumenti finanziari e le modalità per gestire al meglio il portafoglio.

Lunedì 18 dicembre
I nuovi Etf a cinque stelle
VIDEO ANALISI: db x-trackers II Global Inflation-Linked Bond UCITS ETF
VIDEO: A caccia fra chi ha corso di più

Martedì 19 dicembre
Il 2018 visto dai gestori
L’anno dei Pir o delle small cap?
L'investitore razionale ama Brexit

Mercoledì 20 dicembre
Cosa ne sarà delle strategie ammiraglia
L'anno sbagliato dei manager giusti
Le sfide di MiFID II

Giovedì 21 dicembre
Azioni Usa, meglio ignorare Trump
Il 2017 degli indici Morningstar. E il 2018 in prospettiva
I fondi che hanno conquistato l'Analyst Rating positivo

Venerdì 22 dicembre
ESG e Moat per ridurre il rischio
Sotto l'albero, un nuovo portafoglio
Non amati, ma vincenti

Leggi gli articoli della precedente Settimana Speciale dedicata agli investimenti alternativi.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia